AUTOVETTURE

Società/imprese individuali - Acquisto - Imposte dirette.


Circolare del Ministero delle Finanze n. 48/E del 10 febbraio 1998

 “Nell’ipotesi in cui uno dei veicoli indicati alla lettera a) della norma in esame (la norma in esame – l’articolo 121 bis – si riferisce  alle  autovetture  ed  autocaravan,  di  cui alle lettere a) e m) del comma 1  dell'articolo  54  del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, ai ciclomotori e  motocicli) sia dato in uso promiscuo all’amministratore di una società, sono tuttora valide le precisazioni fornite dalla scrivente con la richiamata  circolare n. 37/E del 1997, pur tenendo conto delle modifiche apportate alla precedente disciplina dall’art. 121-bis del Tuir. Pertanto:

"...qualora un'autovettura venga data in uso agli amministratori occorrerà tener distinte le seguenti ipotesi:

a) autovettura concessa per l'uso personale dell'amministratore;

b) autovettura utilizzata dall'amministratore promiscuamente per l'uso aziendale e per quello personale;

c) autovettura utilizzata dall'amministratore soltanto per uso aziendale.

IPOTESI A

Le spese e ogni altro componente negativo relativo ai veicoli in esame non sono deducibili a norma dell’articolo 121 bis (ora art. 164)  del Tuir; tuttavia i costi e le spese possono essere dedotti ai sensi dell'articolo 62, comma 3 (ora art. 95, comma 5) del Tuir, per la parte del loro ammontare non eccedente il compenso in natura dell'amministratore, determinato sulla base del valore normale.

IPOTESI B

L'ammontare del valore normale che concorre a formare il reddito dell'amministratore è deducibile per l'impresa, sempre nei limiti delle spese sostenute da quest'ultima, ai sensi dell’articolo. 62, comma 3 (ora art. 95, comma 5), del Tuir, per la parte non superiore al compenso in natura erogato all'amministratore , mentre l'eventuale eccedenza delle suddette spese è deducibile nella determinazione del reddito di impresa secondo il criterio stabilito dalla lettera b), comma 1, dell'articolo 121-bis, del Tuir (art. 164).

………….

IPOTESI C

Le spese e ogni altro componente negativo sostenuto per l'utilizzo dei veicoli a motore indicati nell'articolo 121 - bis del Tuir (ora art. 164), sono deducibili secondo il criterio indicato nel comma 1, lettera b) del medesimo articolo 121 bis (ora art. 164), semprechè naturalmente l'utilizzo del veicoli sia inerente all'esercizio dell'impresa.