ETÀ, DURATA, RINNOVO

ETÀ MINIMA

Per il conseguimento di ogni categoria di patente, come abbiamo visto, è prevista un’età minima. Non solo. A parità di categoria, l’età per la guida può “variare” in funzione delle caratteristiche tecniche del veicolo o del complesso di veicoli oppure della presenza o del numero di passeggeri.

Per quanto riguarda le “normali” autovetture (autoveicoli fino a 3.500 kg e 8+1 posti a sedere), la patente prevista è quella di categoria B e l’età minima per il suo conseguimento è 18 anni. È però possibile mettersi al volante già a 17 anni se si è in possesso di patente di categoria A1, ma solo con apposita autorizzazione della Motorizzazione civile e con una persona al proprio fianco in funzione di istruttore (per i dettagli, vedere più avanti alla voce “Guida accompagnata”).

Categoria

Età minima

AM

14 anni (fino a 16 anni è utilizzabile solo in Italia)

A1

16 anni (fino a 18 anni non si possono trasportare passeggeri)

A2

18 anni

A

24 anni (20 anni se si è titolari della categoria A2 da almeno 2 anni)

B1

16 anni (fino a 18 anni non si possono trasportare passeggeri)

B

18 anni

BE

18 anni

C1

18 anni

C1E

18 anni

C

21 anni (18 anni se si è titolari di CQC per il trasporto di cose)

CE

21 anni (18 anni se il candidato è titolare di CQC per il trasporto di cose)

D1

21 anni

D1E

21 anni

D

24 anni (21 anni se il candidato è titolare di CQC per il trasporto persone)

DE

24 anni (21 anni se il candidato è titolare di CQC per il trasporto persone)

 

Veicolo che hai, patente (ed età) che trovi

Tipo di veicolo

Età minima

Età massima

Patente minima

Abilitazioni speciali

Veicoli a trazione animale

14

-

-

-

Ciclomotori a 2 e 3 ruote e quadricicli leggerisenza passeggero

14

-

AM o CIGC

-

Ciclomotori a 2 e 3 ruote e quadricicli leggeri con passeggero

18

-

AM o CIGC

-

Motocicli con o senza carrozzetta fino a 125 cm³, 11 kW e rapporto potenza/peso fino a 0,1 kW/kg, tricicli fino a 15 kW, senza passeggero

16

-

A1

-

Motocicli con o senza carrozzetta fino a 125 cm³, 11 kW e rapporto potenza/peso fino a 0,1 kW/kg, tricicli fino a 15 kW, con passeggero

18

-

A1

-

Quadricicli non leggeri senza passeggero

16

-

B1

-

Quadricicli non leggericon passeggero

18

-

B1

-

Motocicli con o senza carrozzetta fino a 35 kW, con rapporto potenza/peso fino a 0,2 kW/kg e non derivati da versione che sviluppa oltre il doppio della potenza massima

18

-

A2

-

Motocicli con o senza carrozzetta oltre 35 kW con rapporto potenza/peso superiore a 0,2 kW/kg o derivati da versione che sviluppa oltre il doppio della potenza massima

20

-

A

-

Tricicli di potenza superiore a 15 kW

21

-

A

-

Motocicli con o senza carrozzetta oltre 35 kW con rapporto potenza/peso superiore a 0,2 kW/kg o derivati da versione che sviluppa oltre il doppio della potenza massima

Tricicli di potenza superiore a 15 kW

24

-

A

-

Motoveicoli esclusi quadricicli in servizio di piazza o di noleggio con conducente

21

-

A1

KA

Quadricicli in servizio di piazza o di noleggio con conducente

21

-

B1

KB

Autoveicoli fino a 3.500 kg e 8+1 posti a sedere anche con rimorchio fino a 750 kg o superiore a 750 kg ma complesso fino a 3.500 kg

Autoveicoli fino a 3.500 kg e 8+1 posti a sedere, con rimorchio superiore a 750 kg, con complesso superiore a 3.500 kg e fino a 4.250 kg

18

-

B

-

Autoveicoli fino a 3.500 kg e 8+1 posti a sedere con rimorchio fino a 3.500 kg e massa del complesso superiore a 4.250 kg

18

-

BE

-

Autoveicoli fino a 3.500 kg e 8+1 posti a sedere con rimorchio superiore a 3.500 kg purché la massa del complesso non superi 12.000 kg

18

-

C1E

-

Autoveicoli fino a 3.500 kg senza rimorchio per guida accompagnata

17

-

A1 o B1 + autorizzazione

-

Autovetture in servizio di taxi o di noleggio con conducente

21

-

B

KB

Autoveicoli (esclusi autobus) superiori a 3.500 kg e fino a 7.500 kg, anche con rimorchio fino a 750 kg

18

-

C1

CQC

Autoveicoli (esclusi autobus) oltre 7.500 kg anche con rimorchio fino a 750 kg

21

-

C

CQC

Autotreni ed autoarticolati con motrice oltre 3.500 kg e fino a 7.500 kg e rimorchio di oltre 750 kg purché la massa del complesso non superi i 12.000 kg

18

-

C1E

CQC

Autotreni e autoarticolati con motrice oltre 7.500 kg e rimorchio di oltre 750 kg

21

-

CE

CQC

Autotreni e autoarticolati con rimorchio di oltre 750 kg aventi massa complessiva oltre 20.000 kg

21

65

CE

CQC

Autobus fino a 16+1 posti a sedere lunghezza fino a 8 metri anche con rimorchio fino a 750 kg

21

60

D1

CQC

Autosnodati e altri complessi adibiti al trasporto di persone composti da un autobus fino a 16+1 posti a sedere lunghezza fino a 8 metri e rimorchio di oltre 750 kg

21

60

D1E

CQC

Autobus con più di 16+1 posti a sedere lunghezza oltre 8 metri anche con rimorchio fino a 750 kg

24

60

D

CQC

Autosnodati e altri complessi adibiti al trasporto di persone composti da un autobus con più di 16+1 posti a sedere lunghezza oltre 8 metri con rimorchio oltre 750 kg

24

60

DE

CQC

Macchine agricole con massa e/o dimensioni non superiori a quelle dei motoveicoli (di cui all'art. 53, c. 4) e velocità non superiore a 40 km/h senza altre persone a bordo

16

-

A1

 

Macchine agricole con massa e/o dimensioni non superiori a quelle dei motoveicoli (di cui all'art. 53, c. 4) e velocità non superiore a 40 km/h con altre persone a bordo

18

-

A1

 

Macchine agricole che superano la massa e/o le dimensioni dei motoveicoli (di cui all'art. 53, c. 4) o/e con velocità superiore a 40 km/h

18

-

B

-

Macchine operatrici (escluse eccezionali)

18

-

B

-

Macchine operatrici eccezionali

18

-

C1

-

Autoveicoli per trasporto di merci pericolose

 

-

 

CFP

Veicoli adibiti ai servizi di emergenza

21

   

-

Filoveicoli

 

-

 

Certificato di idoneità per filoveicoli

LA DURATA

La patente ha una validità predeterminata in funzione della categoria e dell’età del titolare. In particolare:

Categoria patente

Validità in anni

Fino a 50 anni

oltre 50 anni

oltre 60 anni

oltre 65 anni

oltre 70 anni

oltre 80 anni

AM, A1, A2, A, B1, B, BE

10

5

5

5

3

2

AM, A1, A2, A, B1, Bspeciali

5

5

5

5

3

2

C1, C1E, C, CE

5

5

5

2

2

2

C1, C speciale

5

5

5

2

2

2

D1, D1E, D, DE

5

5

5

5

3

2

D1, D speciale

5

5

5

5

3

2

IL RINNOVO

Per la conferma di validità della patente (la domanda non può essere presentata prima di quattro mesi antecedenti la scadenza) è necessaria un’apposita certificazione da parte di uno dei medici indicati nel Codice della strada:

- ufficio della Asl competente

- medico responsabile dei servizi di base del distretto sanitario;

- medico appartenente al ruolo dei medici del ministero della Salute;

- medico militare in servizio permanente effettivo;

- medico del ruolo professionale dei sanitari della Polizia di stato;

- medico del ruolo sanitario del Corpo nazionale dei vigili del fuoco;

- ispettore medico del ministero del Lavoro e delle politiche sociali

- ispettore medico delle Ferrovie dello Stato spa.

Alcune di questi, oltre a svolgere la propria attività presso l'ufficio o l’ente di appartenenza, possono esercitarla privatamente anche presso autoscuole, delegazioni Aci e studi di consulenza automobilistica a cui i candidati possono rivolgersi in alternativa. Sarà l’agenzia, in quel caso, a occuparsi di tutta la parte “burocratica”.

Se invece si decide di fare da sé, il titolare deve recarsi presso uno dei suddetti medici oppure, ove previsto, presso la Commissione medica locale della Asl, portando con sé:

- una fototessera recente

- le ricevute di due versamenti precedentemente effettuati in ufficio postale:

uno di 16 euro su conto corrente postale n. 4028 (imposta di bollo sul duplicato della patente)

uno di 9 euro su conto corrente postale 9001 per diritti di motorizzazione

(entrambi i modelli sono reperibili prestampati in tutti gli uffici postali).

Dopo la visita, da pagare in loco in base alla tariffa prevista, il medico si collega in via telematica con il Centro elaborazione dati della Motorizzazione civile, invia una scansione della foto, compila la maschera informatica e invia il risultato della visita medica. Il sistema informatico, ottenuta la comunicazione dei contenuti del certificato medico, produce una certificazione che il medico stampa e consegna al titolare e con la quale questi può circolare per i successivi 60 giorni anche se la patente è scaduta (ma solo in Italia).

Contemporaneamente, il Ced invia alla cosiddetta “Fabbrica della patente” i dati per la produzione di un nuovo documento in policarbonato e con tecnologie antifalsificazione che sarà consegnato, nel giro di qualche giorno, all’indirizzo indicato dal titolare mediante posta assicurata (da pagare al servizio postale al momento del ritiro, pari a circa 6,80 euro).

Attenzione, la conferma di validità in via telematica non è possibile nei seguenti casi:

- richiesta presentata prima di quattro mesi dalla data di scadenza della validità della patente

- rinnovi contestuali di patente e di formazione di tipo CQC;

- rinnovi di validità di patente speciale quando è necessario sottoporre il titolare ad esperimento di guida;

- declassamenti di patente con contestuale conferma di validità.

In questi casi il rinnovo è comunque possibile ma dovrà essere effettuato presso l’ufficio provinciale della Motorizzazione civile.