Guide - Tasse automobilistiche - Bollo

Il bollo è una tassa di proprietà (la denominazione ufficiale è tassa automobilistica). Ciò significa che deve essere pagata anche se non si circola (con alcune eccezioni, come vedremo più avanti). Si tratta di una tassa di competenza regionale: vuol dire che è l’amministrazione regionale (o provinciale nel caso delle province autonome di Trento e Bolzano) che ne fissa l’importo (in base a una tariffa base nazionale) ed è la stessa amministrazione a stabilire eventuali ulteriori esenzioni e riduzioni rispetto a quelle già previste per legge. In particolare, ogni amministrazione ha facoltà di aumentare le tariffe base fino al 10% all’anno rispetto all’importo base.

Non solo. Dal 1° gennaio 2007 il bollo è calcolato non più in base alla sola potenza, come è stato fino al 2006, ma anche in base alla classe di emissioni della vettura (Euro 0, Euro 1, Euro 2, Euro 3, Euro 4, 5, 6), con la novità (sempre dal 2007) del minisuperbollo per le auto di potenza superiore a 100 kW (ma solo per i kW eccedenti la soglia di 100).

Attenzione: il minisuperbollo non va confuso con l’addizionale erariale, il vero e proprio superbollo previsto, dal 2011, per auto di potenza superiore a 185 kW.

Mario Rossi

Fai login o registrati per commentare

-->