TRASPORTO

TRASPORTO DI ANIMALI DOMESTICI

Il trasporto di cani e gatti va effettuato con alcune precauzioni. Non si deve lasciare l'animale libero nell'abitacolo perché potrebbe muoversi e distrarre il guidatore, provocando incidenti.

Il punto più sicuro per l'animale è il vano per i piedi dei passeggeri posteriori, con l'animale posto in una gabbietta; nelle station wagon si deve montare una rete divisoria tra vano bagagli e abitacolo.

Non lasciare la vettura incostudita con l'animale a bordo, in particolare in condizioni climatiche difficili (freddo intenso, caldo soffocante o vettura parcheggiata sotto il sole).

L’articolo 169 del Codice della strada vieta il trasporto di animali domestici in condizioni da costituire impedimento o pericolo per la guida. È consentito il trasporto di soli animali domestici, anche in numero superiore, purché custoditi in apposita gabbia o contenitore o nel vano posteriore al posto di guida appositamente diviso da rete od altro analogo mezzo idoneo che, se installati in via permanente, devono essere autorizzati dal competente ufficio provinciale della Direzione generale della M.C.T.C.

TRASPORTO BAGAGLI

I bagagli di peso maggiore vanno posti il più possibile verso il centro della vettura, per limitare le variazioni nel comportamento stradale. Occorre fissarli con cinghie o reti, da collegare agli appositi occhielli presenti nel vano di carico di molti modelli, per evitare che, in caso d'incidente, gli oggetti pesanti siano proiettati nell'abitacolo ferendo i passeggeri.

Per lo stesso motivo non lasciare sulla cappelliera ombrelli o altri oggetti che un incidente potrebbe trasformare in pericolosi "proiettili". Inoltre, se si devono collocare i bagagli in modo tale da disturbare la visuale posteriore attraverso lo specchietto interno, vanno utilizzati i retrovisori esterni.

PORTAPACCHI E PORTASCHI

Prima di utilizzare il portapacchi, verificate sia compatibile con gli attacchi dell'auto. Utilizzate soltanto prodotti di qualità, omologati e certificati. Nel caso di portasci magnetici, verificate che la superficie attiva non sia danneggiata e sia perfettamente pulita e che la superficie del tetto sia abbastanza piena per consentire il contatto ottimale. Ovviamente, quelli magnetici non sono adatti se il tetto è di vetro, alluminio o di materiali compositi.

I portapacchi e i portasci vanno montati con attenzione e, dopo qualche tempo, ricordarsi di stringere le viti, dato che tendono ad allentarsi dopo il primo periodo d'uso. Il carico di un portapacchi non deve superare un certo valore, di solito 50-70 kg, per non compromettere del tutto le caratteristiche di guida della vettura: con il portapacchi caricato, il baricentro si sposta in alto, modificando sensibilmente il comportamento dinamico dell'auto. Caricare gli oggetti con cautela, fissandoli con nastri dotati di tenditore, più sicuri delle classiche funi elastiche.

Gli sci vanno assicurati alle proprie sedi chiudendo bene le staffe, posizionandoli con la punta rivolta all'indietro per ridurne la resistenza aerodinamica. Gli oggetti vanno saldamente fissati con gli appositi nastri, più resistenti degli elastici comunemente usati: evitare il trasporto di materassi o altri colli deformabili, che potrebbero trasformarsi in pericolose "vele".

Se si prevede un uso frequente del portapacchi, valutare l'acquisto di un contenitore portatutto chiuso: oltre a essere più aerodinamico e sicuro, ripara gli oggetti dalle intemperie e dai furti.