Sei in: Home > Tecnologia > Accessori > La quarta generazione di Uconnect offre CarPlay e Android Auto

Gruppo FCALa quarta generazione di Uconnect offre CarPlay e Android Auto

 

Uconnect si aggiorna alla quarta generazione: nata nel 2003, la piattaforma multimediale del Gruppo FCA per l'infotainment di bordo è appena sbarcata al CES 2016, annunciando la compatibilità con Apple CarPlay e Android Auto. A Las Vegas, il Costruttore di Dearborn ha mostrato anche un nuovo concept digitale, dotato di tecnologia predittiva e connessione V2X.

Arrivano Apple e Google. La quarta generazione di Uconnect verrà introdotta nel 2016, assieme a una nuova serie di touch screen: il sistema offrirà un miglioramento complessivo delle prestazioni, combinando una risoluzione superiore e una risposta più fedele e immediata agli input. L'adozione di CarPlay permetterà di integrare l'iPhone a bordo, controllando l'accesso alla musica, al telefono e alla navigazione con i comandi vocali di Siri o attraverso il touch screen. Allo stesso modo, Android Auto offrirà Google Maps, Google Play Music e la possibilità di utilizzare le funzioni dello smartphone attraverso i comandi posizionati sul volante o tramite lo schermo touch.

Il concept high-tech. A Las Vegas, il Gruppo si è presentato con un concept che preannuncia la visione per il "trasporto intelligente del futuro", fondato su una guida personalizzata e su misura: la soluzione sfrutta la comunicazione V2X (da veicolo a veicolo e da veicolo a infrastruttura), assistendo il conducente con avvisi e informazioni per ridurre il rischio di collisione. Il sistema prevede anche un head-up display in realtà aumentata, in grado di trasformare il parabrezza in uno schermo contenente informazioni sul rilevamento degli angoli ciechi, l'assistenza al parcheggio e quella per la guida su strade con neve o ghiaccio, utile per riconoscere la segnaletica orizzontale. Per le situazioni di guida più critiche è previsto un "workload manager", in grado di dare priorità automatica alle informazioni su schermo e Hud, selezionando solo quelle più importanti e necessarie. Infine, il concept offre una sorta di "traino virtuale", grazie al quale il veicolo può accodarsi a un altro che lo precede.

Un sistema predittivo. Oltre alla piattaforma wireless, il nuovo concept di FCA impiega una tecnologia predittiva capace di monitorare le abitudini, i percorsi e gli impegni quotidiani dell'automobilista, proponendo informazioni e suggerimenti su misura. Preziosa la modalità privacy, in grado di determinare la presenza a bordo di un passeggero e di trasferire automaticamente le informazioni dallo schermo centrale al quadro strumenti. Al CES, FCA ha presentato anche una Dodge Charger Pursuit con uno schermo Uconnect da 12.1 pollici e risoluzione da 1024x768 pixel, sviluppato appositamente per le forze dell'ordine americane.

Redazione online