ToyotaSei milioni di ibride vendute nel mondo

Toyota Sei milioni di ibride vendute nel mondo
 

Un nuovo traguardo storico: le ibride della Toyota hanno raggiunto nell'esercizio 2013 i sei milioni di unità commercializzate nel mondo sin dal loro debutto, alla fine degli anni '90. Erano 6,072 milioni, per la precisione, gli esemplari venduti allo scorso 31 dicembre.

L'anno della svolta in Italia. Paga, dunque, la perseveranza con cui il Costruttore ha investito su questa tecnologia. Anche su mercati come il nostro, dove fino a qualche anno fa le ibride erano quasi mosche bianche. Nel 2013, al contrario, hanno raccolto un successo impressionante, affermandosi come il vero fenomeno commerciale dell'anno in Italia.

Dentro i dati delle ibride nello Stivale. I numeri, del resto, parlano da soli: nel 2013 le ibride sono arrivate a un soffio dalle 15.000 unità (14.939), crescendo del 118,44% nel giro di un solo anno, e passando ben oltre la soglia dell'1% sul totale del mercato italiano (1,14%, per la precisione). Sono proprio i modelli benzina-elettrici - di cui la Toyota è il principale Costruttore - i protagonisti del boom: cresciuti del 145,3% in un anno (passando da 5.641 a 13.840 pezzi), hanno fatto la differenza rispetto alle ibride diesel-elettriche, passate da 1.198 a 1.099 unità (-8,3%) nello stesso arco di tempo.

Il taglio di consumi ed emissioni. Al crescere della loro diffusione, migliora anche il bilancio sul piano della sostenibilità: secondo i dati diffusi dal Costruttore e aggiornati allo scorso 31 dicembre, grazie alle ibride prodotte dal 1997 sono stati risparmiati 41 milioni di tonnellate di CO2 e 15 miliardi di litri di carburante rispetto ai valori che avrebbero segnato vetture a benzina della stessa categoria. F.S.

Novità su Quattroruote