• player icon Abbiamo guidato la nuova Volkswagen Passat
    Première
    Abbiamo guidato la nuova Volkswagen Passat

AziendeLa nostra intervista a Di Maira (Locauto)

 

Locauto è un’azienda interamente italiana che opera nel mercato del noleggio di veicoli con i brand Locauto Long term e Locauto rent a Car. Nata nel 1979 come società di leasing auto, opera dal 1984 nel settore del noleggio a lungo termine; abbandonato dal ’93 il settore del leasing, dal 2006 è presente anche nel settore del noleggio a breve termine, con quasi 30 stazioni una ventina delle quali si trovano nei principali aeroporti italiani. Grazie alla duplice offerta, l’azienda si è rafforzata sul mercato italiano ed è stata scelta da clienti top come Energizer, Grimaldi, Campari e Valtur. Dall’estate del 2013 Locauto è anche partner per l’Italia della multinazionale americana Enterprise rent a car. Ecco la nostra intervista all’amministratore delegato di Locauto Agatino Di Maira.

Nel 2016 prevedete di lanciare nuovi servizi dedicati ai vostri clienti?
Intendiamo consolidare l’offerta del nostro contratto Aperto, con il quale il cliente è libero di decidere il periodo di detenzione effettivo del veicolo partendo dal 12° mese dalla data di consegna con un costo già predeterminato in funzione dell’effettivo utilizzo.

Ritenete che ci siano ancora spazi di crescita per il settore del noleggio in Italia?
Se intendiamo la fornitura di un veicolo con formula di noleggio lungo termine, quindi la possibilità di avere un veicolo che includa tutti i servizi necessari all’effettivo utilizzo dello stesso, credo di sì, ma non con numeri elevati. Se, invece,  tale formula viene  vista da parte del cliente  come  una soluzione contrattuale alternativa al finanziamento o al leasing, che finanzi anche tutti i costi relativi alla vita del veicolo (assicurativi, tassa proprietà, manutenzione, pneumatici, ecc.), i numeri potrebbero crescere in modo significativo.  In tale caso, però,  l’attenzione da parte della società di noleggio diventerebbe molto più restrittiva nel deliberare gli affidamenti al potenziale cliente.

Come sono cambiate, negli ultimi anni, le esigenze delle aziende vostre clienti dotate di flotte medio e grandi?
Il cliente dedica una maggiore attenzione alle tipologie contrattuali e, soprattutto, cerca maggiormente di tenere sotto controllo il veicolo e il suo utilizzo rispetto alle condizioni inizialmente sottoscritte con la società di noleggio; in caso contrario, cerca di  ottenere gli adeguamenti contrattuali necessari per rimanere in linea con quanto programmato. Inoltre, è cresciuta anche la domanda verso la società di noleggio di contratti estinguibili o riparametrabili in qualsiasi momento, in funzione delle specifiche esigenze aziendali.

Giudicate ancora strategico il settore dello “small business” (Pmi, artigiani, professionisti)?
Da parte nostra questo settore è sempre stato seguito con attenzione, cercando di essere il più vicino possibile alle esigenze di questa tipologia di clientela e studiando congiuntamente contratti che più rispondessero alle specifiche esigenze (durate contrattuali particolari, chilometraggi, tipologie di vetture, servizi compresi o esclusi, ecc.). In futuro continueremo a perseguire tale scelta strategica.

Pensate che la vicenda che ha portato alla ribalta i propulsori diesel influirà sulle scelte di motorizzazione da parte delle aziende clienti?
Da una prima impressione non risulta che i clienti abbiano modificato le loro scelte: le motorizzazioni diesel sono sempre richieste quasi “in toto”, anche per percorrenze molto limitate, sia per vetture di piccola cilindrata che di alta gamma.

Quali iniziative politiche pensate siano necessarie per sostenere il settore del noleggio in Italia?
Sarebbe opportuno dare la possibilità al cliente di usufruire di uno sgravio fiscale maggiore anche sulla parte del canone di noleggio: il veicolo che utilizza il cliente è di proprietà della società di noleggio, quindi anche un contratto di noleggio a lungo termine dovrebbe essere equiparato a un costo “vivo” sostenuto per lo svolgimento e lo sviluppo della propria attività. E.D.