• player icon Cinque stelle EuroNCAP per l'Alfa Romeo Giulia
    News
    Cinque stelle EuroNCAP per l'Alfa Romeo Giulia
  • player icon Con la Hyundai i20 WRC di Neuville al Rally di Sardegna
    News
    Con la Hyundai i20 WRC di Neuville al Rally di Sardegna
  • player icon Simulatore di guida Danisi Engineering
    News
    Simulatore di guida Danisi Engineering
  • player icon Duel di Steven Spielberg (1971)
    News
    Duel di Steven Spielberg (1971)
  • player icon  Bullitt di Peter Yates (1968)
    News
    Bullitt di Peter Yates (1968)

Legge di stabilitàAuto storiche: esenzione bollo solo per le trentenni

 

Una riga e mezza ripetuta due volte, all’articolo 30 e all’articolo 44. Così il ddl Stabilità cancella l’esenzione dal pagamento delle tasse automobilistiche per i veicoli di particolare interesse storico e collezionistico dopo 20 anni dalla fabbricazione.
Il colpo di spugna riguarda la legge 21 novembre del 2000 che, appunto, disciplinava le tasse automobilistiche “per particolari categorie di autoveicoli”. Il provvedimento del governo abroga il comma 2, che definiva il concetto di “particolare  interesse storico e collezionistico (veicoli costruiti specificamente per le competizioni; veicoli costruiti a scopo di ricerca tecnica o estetica, anche in vista di partecipazione ad esposizioni o mostre; veicoli che rivestano un particolare interesse storico o collezionistico in ragione del loro rilievo industriale, sportivo, estetico o di costume)  e il conseguente comma 3 (i veicoli indicati al comma precedente sono individuati, con propria determinazione, dall'Asi e, per i motoveicoli, anche dalla Fmi. Tale determinazione è aggiornata annualmente).
Il ddl non tocca invece il comma 1, che prevede l’esenzione dal pagamento delle tasse automobilistiche tasse automobilistiche “i veicoli e i  motoveicoli,  esclusi quelli adibiti a uso professionale, a decorrere dall'anno in cui si compie il trentesimo anno dalla loro costruzione”. F.D.R.