Sei in: Home > Auto > Concept > Scegliete il nome della nostra nuova concept

Quattroruote e IED Torino
Scegliete il nome della nostra nuova concept

 

Lo scorso 27 gennaio, durante il Quattroruote Day, abbiamo annunciato la concept car firmata da Quattroruote e IED Torino che debutterà al Salone di Ginevra, il prossimo mese di marzo. Qui sopra potete vedere tre render che anticipano le forme della nostra vettura: in più, per ora, possiamo dirvi che sarà una supercar sportiva a propulsione ibrida e che si chiamerà... come vorrete voi. Il nome della nostra automobile lo facciamo scegliere a voi con il sondaggio che trovate qui sotto. Vi sarete accorti che sono tutti nomi che iniziano per S e finiscono con la lettera A: è un omaggio alla tradizione di Quattroruote, che in passato ha proposto i prototipi Sigma, Secura e Summa.




Pininfarina Sigma PF (1963)

La prima nel 1963. Non è la prima volta che Quattroruote si cimenta nella realizzazione di una concept car. Nel 1963, la rivista allora diretta dal fondatore Gianni Mazzocchi commissionò alla Pininfarina la Sigma, un prototipo contraddistino dalle porte scorrevoli, dai fari a filo della carrozzeria e da paraurti rinforzati. Il tema era, evidentemente, quello della sicurezza: anche nell'abitacolo erano state eliminate le sporgenze e tutti i comandi erano incassati.

Quattroruote Secura (1965)

Di nome e di fatto. Due anni dopo la Sigma, Quattroruote pone nuovamente l'accento sulla sicurezza con il prototipo Secura, realizzato in collaborazione con la Osi sulla piattaforma della Fiat 1500 C. A differenza della Sigma, infatti, la Secura è una concept marciante e funzionante in ogni sua parte.

Quattroruote Summa (2010)

Pronta per la serie. Nel gennaio del 2010, in occasione del Quattroruote Day di quell'anno, la redazione presenta la Summa, uno studio di vettura razionale e funzionale con caratteristiche tecniche e funzionali tali da poter essere messa in produzione rapidamente. La Summa, progettata in collaborazione con My Italian Design (Mid) e Baolab, è lunga poco più di quattro metri, ospita comodamente quattro adulti e ha i pannelli della carrozzeria di materiale plastico.

Redazione online