• player icon L'Alpine fa sentire il rombo
    News
    L'Alpine fa sentire il rombo
  • player icon Skoda Kodiaq: in anteprima alla guida della Suv ceca
    Première
    Skoda Kodiaq: in anteprima alla guida della Suv ceca
  • player icon Un Tir effettua inversione in autostrada
    News
    Un Tir effettua inversione in autostrada
  • player icon Paolo Andreucci: evoluzioni in pista Vairano
    News
    Paolo Andreucci: evoluzioni in pista Vairano

MazdaTokyo Auto Salon, una batteria di cinque prototipi

 

Cinque concept car per onorare l'occasione, molto sentita in Giappone: il Tokyo Auto Salon, principale rassegna del tuning nel Paese asiatico, ospiterà una vera e propria batteria di proposte firmate Mazda. A Hiroshima hanno lavorato su quattro modelli della gamma attuale (Mazda 2, Mazda 6, CX-3 ed MX-5), ricavandone versioni dall'impronta estetica particolarmente audace.

Mazda 2 e Mazda 6. Prima delle trasformazioni destinate alla rassegna è una Mazda 2 (Demio in Giappone) caratterizzata da un'insolita veste "rallistica", con tanto di paraspruzzi, cerchi Oz, pneumatici specifici e abitacolo pronto per l'impiego agonistico, dotato di roll-cage integrale. Resta stradale, invece, la chiave dell'elaborazione su base Mazda 6 (Atenza in Giappone): al Tokyo Auto Salon verrà presentato un nuovo kit estetico per la berlina comprensivo di nuovi splitter, minigonne, paraurti e cerchi, con questi ultimi in tinta nera.

La CX-3. Anche la CX-3 sarà in mostra alla fiera di Makuhari in una veste specifica: caratterizzata da una vistosa livrea nera con dettagli rossi (ripresi anche da interni, cerchi ruota e pinze freno), la piccola crossover si farà notare anche per una diversa veste aerodinamica, con spoiler ed estrattore posteriori specifici.

La MX-5 RS Racing Concept. Immancabile, infine, la presenza della MX-5 (Roadster in Giappone), di cui la Mazda proporrà due diverse elaborazioni: la prima si chiama RS Racing Concept, ed è riconoscibile per i cerchi specifici e la livrea nera con dettagli rossi, che la accomunano alla CX-3 con cui condividerà i riflettori. Al pacchetto aerodinamico comprensivo di splitter, minigonne ed estrattore specifici, si aggiungono qui il nuovo scarico con due terminali e le sospensioni regolabili.

La MX-5 NR-A Racing Spec. La seconda versione della spider giapponese prende invece il nome di NR-A Racing Spec: ancora più "pistaiola" nella livrea, questa MX-5 è praticamente pronta per l'uso agonistico, dotata com'è di gancio traino, roll-bar integrale, sedili a guscio Mazdaspeed e cinture a quattro punti Takata. F.S.