• player icon Hyundai: alla 24 Ore del Ring la i30 2.0 Turbo
    News
    Hyundai: alla 24 Ore del Ring la i30 2.0 Turbo
  • player icon Volvo: presentate le nuove concept della Serie 40
    News
    Volvo: presentate le nuove concept della Serie 40
  • player icon Aston Martin: una Vanquish con gli scarti dei rivestimenti interni
    News
    Aston Martin: una Vanquish con gli scarti dei rivestimenti interni
  • player icon Sergio Marchione a ruota libera alla presentazione della Giulia
    News
    Sergio Marchione a ruota libera alla presentazione della Giulia
  • player icon Ford EcoBoost: sullo skateboard a 60 mph
    News
    Ford EcoBoost: sullo skateboard a 60 mph

Giorgetto GiugiaroPresidente e Maestro dello IAAD di Torino

 

Giorgetto Giugiaro è stato nominato Presidente e Maestro del dipartimento di Transportation Design dello IAAD di Torino, uno dei più più importanti a livello internazionale. Il dipartimento vanta collaborazioni con diverse importanti Case del settore, fra cui FCA, Honda, Mercedes-Benz, Nissan, Renault, Volkswagen e Yamaha, nell'ottica di formare i professionisti del futuro nel settore del design legato alla mobilità.

La carriera. Giugiaro, attivo nel mondo dell'auto dal 1955 e autore di alcuni modelli che hanno fatto la storia del design industriale come la Fiat Panda del 1980, si era dimesso nel luglio del 2015 dalla carica di Presidente onorario della Italdesign, passata nel 2010 sotto il controllo del Gruppo Volkswagen. Nel 2013 aveva ricevuto il Premio Gianni Mazzocchi.

Google car: "Sembra disegnata da un bambino". Durante l'incontro al Museo dell'Automobile di Torino, dove si è tenuta la conferenza stampa, Giugiaro ha rilasciato alcune dichiarazioni legate al mondo dell'auto. Dopo aver speso giudizi positivi per lo stile delle ultime Land Rover, senza dubbio quello che ammira di più al momento, ha definito la Google Car "un veicolo disegnato da un bambino". Alla fine del suo intervento c'è stato spazio per riflettere sul passato: ricorda ancora con gioia la nascita dell'Alfa Romeo 2600 Sprint, all'epoca della collaborazione con Bertone, mentre la Fiat Duna rimane il progetto che più gli ha lasciato l'amaro in bocca. Una citazione, infine, per il suo designer preferito: Chris Bangle.

Redazione online