• player icon Mini John Cooper Works Clubman al Salone di Parigi
    News
    Mini John Cooper Works Clubman al Salone di Parigi
  • player icon Audi A5 Coupé a Parigi 2016
    News
    Audi A5 Coupé a Parigi 2016
  • player icon Hyundai Ioniq: l'ibrida coreana al Salone di Parigi
    News
    Hyundai Ioniq: l'ibrida coreana al Salone di Parigi
  • player icon Hyundai Ioniq: l'elettrica coreana al Salone di Parigi
    News
    Hyundai Ioniq: l'elettrica coreana al Salone di Parigi
  • player icon La mobilità elettrica di Smart a Parigi 2016
    News
    La mobilità elettrica di Smart a Parigi 2016

Sei in: Home > News > Curiosità > Londra, il valet parking via smartphone ricarica anche le elettriche

VallieLondra, il valet parking via smartphone ricarica anche le elettriche

 

Il valet parking si evolve. Dopo aver iniziato a sfruttare le app per geolocalizzare i punti di prelievo e riconsegna dell'auto, selezionabili a piacimento dal cliente, i "parcheggiatori high tech" stanno iniziando a offrire servizi extra: è il caso di Vallie, una start-up londinese che ora propone anche il lavaggio e il rifornimento del veicolo durante la sosta. Non importa l'alimentazione: vanno bene benzina, diesel e anche le elettriche alla spina. 

Tutto via app. Come riporta Engadget, Vallie ha appena concluso la sua fase di test nel centro della capitale inglese: l'area servita si estende dai confini di Hyde Park alla Torre di Londra, includendo i quartieri di Soho, Covent Garden, e la City. Il funzionamento è semplice: si sceglie un punto sulla mappa, ci si incontra con il parcheggiatore (in genere a bordo di un monopattino) e si consegna l'auto. Quando si è pronti per ripartire, basta indicare un punto per la riconsegna e nel giro di 20 minuti (almeno questa è la "garanzia") si può ripartire. I prezzi? 5 sterline all'ora (6,5 euro) o 25 al giorno (32 euro), mance escluse. Considerata la difficoltà di parcheggio e le tariffe medie dei silos londinesi gli importi sono concorrenziali, tanto più che sono comprensivi di un'assicurazione di 100 mila sterline (quasi 130 mila euro) per i danni al veicolo e di 2 milioni (2,6 milioni di euro) per la copertura RC auto.

L'extra si paga. Vallie non è l'unico valet parking via smartphone, ma è l'aggiunta dei servizi accessori a renderlo un esperimento interessante. Gli operatori portano le auto in silos sorvegliati, consentendo di ampliare l'offerta dei servizi: per chi può permetterselo, significa risparmiare diverso tempo, a maggior ragione se di mezzo c'è un'elettrica da ricaricare presso le colonnine pubbliche. È presto per sapere se questi primi passi diventeranno un vero business, ma una cosa è certa: il "pieno" da remoto, con o senza parcheggio, sta iniziando a prendere piede, almeno in quei Paesi in cui tasse e accise non cancellano ogni comoda velleità. A Palo Alto e a Menlo Park, ad esempio, girano i camioncini di WeFuel: permettono di ordinare un rifornimento di benzina in qualunque punto dell'area servita, a casa, in ufficio o altrove. Il costo? 7,5 dollari in più a rifornimento. D.C.