• player icon Cinque stelle EuroNCAP per l'Alfa Romeo Giulia
    News
    Cinque stelle EuroNCAP per l'Alfa Romeo Giulia
  • player icon Con la Hyundai i20 WRC di Neuville al Rally di Sardegna
    News
    Con la Hyundai i20 WRC di Neuville al Rally di Sardegna
  • player icon Simulatore di guida Danisi Engineering
    News
    Simulatore di guida Danisi Engineering
  • player icon Duel di Steven Spielberg (1971)
    News
    Duel di Steven Spielberg (1971)
  • player icon  Bullitt di Peter Yates (1968)
    News
    Bullitt di Peter Yates (1968)

Vendere l'auto - 2
Come togliere i piccoli graffi - VIDEO

 

Dopo il lavaggio e l’asciugatura, l’esame della carrozzeria permette di individuare tutti i difetti o i danni della vernice come il "chipping" (i sassi scagliati dalle vetture che precedono), i piccoli urti da parcheggio e gli atti vandalici: sono i più comuni e, qualora abbiano intaccato solo leggermente la superficie, possono essere eliminati con la buona vecchia pasta abrasiva. Quelli più profondi, invece, richiedono necessariamente l’intervento di  un carrozziere, con una spesa decisamente più elevata. È comunque possibile dare alla vettura un aspetto più fresco. Come? Ripassando tutta la carrozzeria con del polish e avendo cura di trattare anche le eventuali cromature. Attenzione: per avere i migliori risultati, sia la pasta abrasiva sia il polish vanno acquistati di qualità: non lesinate sulla spesa. Da non trascurare, poi, anche le zone poco accessibili, come i recessi della griglia, le razze dei cerchi o i bordi di guarnizioni e modanature. Potete usare anche un vecchio spazzolino da denti: uno strumento che risulta utilissimo e a costo zero.

Redazione online