Sei in: Home > News > Curiosità > Grow up, Mercedes. L’ironia BMW sugli slogan della Stella

Su TwitterGrow up, Mercedes. L’ironia BMW sugli slogan della Stella

 

Mercedes e BMW, eterne rivali. Più che mai al Salone di Francoforte: nella vetrina di casa, i due costruttori si sfidano a colpi di novità. L’Elica espone le concept i Vision Dynamics, Z4 e X7 iPerformance, oltre alle nuove X3, i3S e M8 GTE, versione da pista di quella che sarà la nuova Serie 8.

Le novità Mercedes. La Stella risponde con le concept Smart vision EQ fortwo e Mercedes-Benz EQ A, ma anche la nuova Classe S 560e Plug-in Hybrid, il pick-up Classe X e la Mercedes-Maybach Vision 6 Cabriolet. E, soprattutto, con la hypercar Project One, dotata del powertrain plug-in hybrid EQ Power+ derivato dalle monoposto di Formula 1 di Hamilton e Bottas.

Il tweet Mercedes. Per l’occasione, la Stella ha celebrato quella che Dieter Zetsche ha definito “la prima Formula 1 per l’uso stradale” con un tweet: “The ultimate driving machine. #MBIAA17 #AMGProjectOne”, accompagnato da una foto della vettura. Qualcosa vi sembra familiare? “The ultimate driving machine” è in effetti uno storico slogan della BMW, mai accantonato. Venne ideato addirittura nel 1973, quando Bob Lutz, all’epoca executive vice president of global sales and marketing, lavorava a stretto contatto con l’agenzia pubblicitaria Ammirati & Puris a una nuova campagna pubblicitaria per le vetture di Monaco.

Tweet-Mercedes

La risposta della BMW. Il cinguettio non è passato inosservato agli occhi di chi gestisce la comunicazione BMW sui social media: “Grow up, Mercedes” (“Cresci, Mercedes!”) è il tweet di risposta dell’Elica, che ha utilizzato a sua volta un noto claim della Stella (“Grow up”, appunto), dedicato alla sua famiglia di veicoli compatti (Classe A, GLA, CLA e CLA Shooting Brake).

Un fail Mercedes? Non è chiaro se la Mercedes - o chi ne gestisce la comunicazione sui social media - abbia utilizzato consapevolmente il claim dell’Elica, magari per provocare il rivale bavarese. Di certo, il tweet è apparso come uno scivolone, tanto che la casa lo ha cancellato (ma lo potete vedere nella foto sopra). “Avete veramente utilizzato uno slogan BMW di vecchia data per definire la vostra nuova concept car?”, il cinguettio di un utente. Al quale ha replicato la stessa Casa bavarese: “L’imitazione è la migliore forma di adulazione. Ciao, Mercedes”.