Legislazione belgaSTOP ALLE DIESEL USATE SENZA FILTRO

 

Il governo belga ha approvato una serie di iniziative a favore dell'ambiente. Già a partire dal mese di luglio, per esempio, sarà proibita la vendita di auto diesel usate prive di filtro antiparticolato. Per potere vendere queste vetture, quindi, sarà necessario installare filtri retrofit (ossia da montare su auto uscite dalla fabbrica senza). Gli automobilisti belgi che li faranno montare riceveranno un bonus di 200 euro, che equivale a circa un terzo della spesa.

Ricordiamo che il parlamento tedesco, dal canto suo, ha già deciso d'incentivare con 330 euro gli automobilisti che installeranno tali filtri entro la fine del 2009 (il bonus spetta retroattivamente anche a chi lo aveva fatto dopo il primo gennaio 2006).

avatar
James Kirk
24 maggio 2007 15.14
Le risorse di una nazione andrebbero investite nella lotta all'inquinamento in maniera corretta: i bonus dovrebbero essere a favore di chi acquista (e magari anche di chi produce) auto davvero meno inquinanti (metano, ibride, idrogeno ecc.). La "favola" dei filtri antiparticolato è meramente commerciale. Il politichese vince, ahimè, su tutto, compreso il destino del nostro "povero" pianeta.
avatar
leolito
24 maggio 2007 21.09
Leggo di questi interventi, che offrono agli automobilisti la possibilità di adeguare i loro mezzi, anche se datati, alle sempre più stringenti norme antinquinamento.
Invece nel belpaese si adottano misure totalitarie e con poco impegno da parte delle amministrazioni: divieti, blocchi, rottamazioni e quant'altro a chi NON ha l'ultima trovata, invece di proporre valide alternative. Peccato.
Novità su Quattroruote