Elettriche e ibrideEuropa, numeri contenuti ma la crescita continua

 

Le cifre sono ancora lontanissime da quelle previste e sbandierate in passato, ma anche in Europa le elettriche, le ibride e le ibride plug-in fanno passi avanti: lo rileva la società di consulenza PwC, secondo cui i powertrain alternativi cresceranno del 430% nei prossimi anni, fino a raggiungere 2,2 milioni di immatricolazioni entro il 2021.

Un 2015 dal segno più. Gli analisti partono dalla crescita registrata lo scorso anno, nello specifico tra settembre 2014 e lo stesso mese del 2015: nel periodo considerato, le vendite di elettriche pure e ibride plug-in sono aumentate dell'82%, mentre mild e full hybrid sono cresciute del 22%. L'incremento delle immatricolazioni, osserva PwC, si è verificato nonostante il calo generalizzato dei prezzi dei carburanti.

Incentivi e cambi di mentalità. Nel breve termine, il motore a combustione interna "resterà la propulsione dominante", ma la società osserva che alcuni clienti europei stanno già "passando dalle ibride alle elettriche pure", segnale di una maggiore accettazione della tecnologia, sicuramente maturata. Non mancano il "desiderio di guidare veicoli con emissioni inferiori", sempre più diffuso e - ovviamente - gli incentivi: quest'ultima è la la "spinta" all'acquisto decisamente più importante, anche se progressivamente ridotta in quei Paesi che stanno già raggiungendo gli obiettivi. È il caso dell'Olanda, pronta a dimezzare i bonus fiscali, o del Regno Unito, dove il programma per le ibride plug-in (con lo sconto di 5 mila sterline a veicolo) è destinato a concludersi al raggiungimento dei 50 mila partecipanti.

Le best seller. La classifica dei Paesi con le maggiori vendite di powertrain alternativi vede in testa la solita Norvegia con 24.855 immatricolazioni (quasi tutte di elettriche), seguita dal Regno Unito con quasi 21 mila vendite. Tra le auto best seller del 2014, la PwC mette in testa la Mitsubishi Outlander Phev (19.855 esemplari), seguita da quattro vetture full electric: Nissan Leaf (15.134), Renault Zoe (10.919), BMW i3 (8.966) e Tesla Model S (8.805).

Redazione online