Sei in: Home > Eco > Eco news > Giappone, via ai test per produrre idrogeno con l'eolico

ToyotaGiappone, via ai test per produrre idrogeno con l'eolico

 

Produrre l'idrogeno attraverso energie rinnovabili - in particolare l'eolico - e allestire una filiera sostenibile di piccoli veicoli fuel cell. Sono gli obiettivi del progetto pilota avviato da Toyota nelle città di Yokohama e Kawasaki in collaborazione con il governo giapponese, le istituzioni locali e tre partner privati.

Vento e idrogeno. La protagonista del piano è Hama Wing, centrale eolica sperimentale aperta nel 2007 a Yokohama: è da qui che Toyota intende ricavare l'energia necessaria per l'elettrolisi dell'acqua. Una volta prodotto, l'idrogeno "pulito" verrà poi compresso e trasportato in quattro siti (una fabbrica, un mercato e due magazzini), dove alimenterà le celle a combustibile di numerosi carrelli elevatori: secondo il Costruttore, il processo permetterà di tagliare le emissioni di CO2 di un buon 80% rispetto alle soluzioni con carburanti tradizionali.

Dai test alla realtà. La sperimentazione prenderà il via nei prossimi mesi. Ovviamente, quello di Yokohama è un test di fattibilità: Toyota, infatti, punta a ricavare dati e informazioni per allestire una filiera sviluppata al 100%. D'altronde, dopo i muletti c'è la Mirai, la fuel cell sbarcata in California, Giappone e in alcuni mercati europei: come è noto, l'auto è la portabandiera della "società dell'idrogeno" prefigurata dal colosso di Nagoya, intenzionato ad abbandonare tutti i motori a carburanti fossili entro il 2050. D.C.