Sei in: Home > Eco > Eco news > Germania, la fuel cell percorre 100 mila km in 107 giorni

Toyota MiraiGermania, la fuel cell percorre 100 mila km in 107 giorni

 

Una maratona di 100 mila km in 107 giorni: è il test di durata cui è stata sottoposta la Toyota Mirai, impegnata sulle strade attorno ad Amburgo nel corso dei mesi invernali. Una prova impegnativa per la fuel cell, terminata senza guasti meccanici o problemi alla pila a combustibile.

Il test. Come riporta oggi Toyota, il test è iniziato il 21 settembre e si è concluso il 10 febbraio: durante questo periodo, la Mirai è stata guidata per 16 ore al giorno, con temperature fino a 20 gradi sottozero. Per raggiungere i 100 mila km, i serbatoi di idrogeno sono stati riforniti 400 volte con più di 1.000 kg di carburante, un'operazione che non ha mai richiesto più di tre minuti. Il set di gomme è stato cambiato due volte, mentre le pastiglie dei freni anteriori hanno richiesto una sostituzione. "L'affidabilità della fuel cell è stata del 100%", è il commento della KJH Tech Services, partner della Toyota nella gestione del test.

Il lancio in Svezia e Norvegia. I risultati della prova invernale sono di buon auspicio per la commercializzazione della Mirai in Svezia e in Norvegia, prevista nel corso dell'estate. A Oslo e dintorni la fuel cell dovrà vedersela con una concorrenza elettrica molto agguerrita, spinta dagli stessi incentivi e già ampiamente diffusa: Toyota, tuttavia, conta sulla rapida diffusione delle stazioni di idrogeno, oggi solo cinque ma pronte a diventare venti entro quattro anni. Situazione simile in Svezia: l'idrogeno è già reperibile a Stoccolma, Göteborg e Malmö, ma nel corso del 2016 sono previste altre due aperture.

I piani della Toyota. Attualmente, la Mirai è commercializzata in Giappone, Stati Uniti (California), Regno Unito, Germania, Danimarca e Belgio. La prossima "tappa" sarà l'Olanda, prevista per la fine del 2016. La Toyota prevede di vendere 3 mila fuel cell entro il 2017, per arrivare a 30 mila immatricolazioni entro il 2020. D.C.