Sei in: Home > Eco > Eco news > Auto nuove, meno CO2 ma il calo rallenta

Emissioni in EuropaAuto nuove, meno CO2 ma il calo rallenta

 

Le emissioni delle nuove auto commercializzate in Europa sono in costante calo, anche se il miglioramento non è più consistente come un tempo: a dirlo sono le statistiche provvisorie dell’Agenzia europea dell’ambiente, riferite ai primi dati del 2016.

I valori. L’anno scorso sono stati immatricolati 14,7 milioni di veicoli (+7% rispetto al 2015): nei Paesi dell’Unione, le emissioni medie di CO2 si sono attestate sui 118,1 g/km, 1,4 g/km in meno rispetto all’anno precedente (-1,2%), quasi 12 g/km in meno rispetto ai target del 2015 e 23 g/km in più rispetto agli obiettivi previsti per il 2021 (95 g/km). Il miglioramento del 2016, nota l’Agenzia, è il più contenuto degli ultimi dieci anni. Infine, va notato che dal 2010 la CO2 emessa dalle auto europee è calata del 16% (-22 g/CO2).

Nedc e futuro. Per una migliore interpretazione dei numeri, è necessario ricordare che i dati si basano sui valori misurati nell'obsoleto ciclo Nedc, inadatto a rappresentare i consumi e le emissioni reali delle auto. Quest’anno sono attesi importanti cambiamenti, con l’introduzione del nuovo ciclo Rde (Real driving emission, studiato per misurare gli inquinanti emessi nella guida su strada) e del Wltp (Worldwide harmonized light vehicles test procedure), il test di laboratorio destinato a sostituire il Nedc.

Diesel in calo. I dati di Bruxelles comprendono anche le alimentazioni. Con il 49,4% delle immatricolazioni, il diesel resta la scelta di riferimento degli automobilisti europei, ma i numeri sono in calo da due anni: proprio nel 2016, il gasolio è sceso per la prima volta al di sotto del 50%. La benzina è al 47%, mentre le propulsioni alternative si fermano al 3,3%: tra queste ultime, le elettriche e le ibride plug-in contano per l’1,1% delle immatricolazioni, in calo dello 0,1% rispetto al 2015. D.C.