Sei in: Home > Eco > Eco news > Vittoria italiana nella gara di efficienza

Shell Eco-MarathonVittoria italiana nella gara di efficienza

 

Cinque team italiani, provenienti da quattro regioni (Emilia Romagna, Lombardia, Piemonte e Sicilia), sono stati protagonisti della Shell Eco-Marathon, la competizione internazionale che premia l’efficienza dei veicoli. Le squadre di studenti hanno gareggiato nelle due categorie riservate ai prototipi e agli urban concept, ovvero i veicoli più tradizionali, ottenendo ottimi risultati, tra cui una vittoria e un secondo posto.

Trionfo modenese. La categoria Prototipi è stata dominata dai team italiani che hanno conquistato un primo e un secondo posto. A vincere è stato il team “Zero C” dell’Istituto tecnico industriale Leonardo da Vinci di Carpi, in provincia di Modena. I 25 studenti che hanno partecipato al progetto hanno creato la Escorpio Evo 17, un prototipo elettrico che è riuscito a percorrere con un solo kWh ben 753,2 chilometri. Il team “H2politO – molecole da corsa” del Politecnico di Torino ha invece corso nella categoria riservata ai prototipi a idrogeno con la IDRAkronos che, con il motore elettrico brushed da 250 W alimentato da fuel cell da 500 W, è riuscito a percorrere 831 chilometri. Proprio il Politecnico di Torino si è inoltre aggiudicato, a pari merito con l’Università di Twente, nei Paesi Bassi, il Communications Awards, premio destinato alla comunicazione dei progetti sui social e sui media tradizionali.

Studenti da tutta Europa. Alla Shell Eco-Marathon Europe hanno partecipato più di 170 squadre provenienti da quasi 30 Paesi di tutta l’Europa. Il campo di battaglia dell'edizione 2017 è stato il Queen Elizabeth Olympic Park di Londra, dove i veicoli, sviluppati dagli studenti negli ultimi dodici mesi, si sono sfidati per stabilire quale fosse il più efficiente: l’obiettivo è infatti quello di percorrere più distanza possibile con un litro di carburante o un kWh di energia.

Redazione online