Sei in: Home > Eco > Eco news > Al vaglio il divieto di vendita di auto diesel e benzina

Regno UnitoAl vaglio il divieto di vendita di auto diesel e benzina

 

Anche il Regno Unito sta considerando l’ipotesi di bandire la vendita di automobili con motore a combustione interna. Secondo quanto riporta il Times, il governo britannico sarebbe pronto ad annunciare il divieto di commercio per le vetture con alimentazione a benzina e diesel a partire dal 2040. La misura dovrebbe includere anche le ibride: le nuove norme, dunque, se confermate, permetteranno ai sudditi di acquistare solamente mezzi di trasporto a emissioni zero.

Modello francese. Il bando sarebbe parte di una nuova manovra governativa pensata per migliorare la qualità dell’aria. Proprio per questo, a partire dal 2020 nelle zone più inquinate del Paese potrebbero essere introdotte anche nuove tasse di circolazione per i veicoli a gasolio. Una manovra, quella britannica, che potrebbe rivelarsi molto simile a quella del governo francese appena annunciata dal presidente Macron.

I piani locali. Nel progetto è inclusa anche una sostanziale modifica delle infrastrutture, così da ridurre, nel breve e medio termine, l’inquinamento. I semafori saranno riprogrammati e le strade saranno modificate, eliminando i dossi rallentatori e aggiornando le rotonde. Il governo dovrebbe stanziare per questo 255 milioni di sterline (285 milioni di euro), che saranno subito investiti per modificare la viabilità entro la fine del 2018.

Nuove infrastrutture. Per prepararsi all’arrivo delle nuove auto elettriche, inoltre, il Regno Unito investirà circa 100 milioni di sterline (112 milioni di euro) per creare una rete di colonnine di ricarica. Questa infrastruttura andrà ad aggiungersi a quella di Chargepoint, un’azienda californiana leader nel settore dei punti di ricarica per auto elettriche, che nei prossimi anni installerà nel Paese 200 stazioni di ricarica rapida.