Quattroruote CollectionLA "GRANDE" ALFETTA

Quattroruote Collection LA Quattroruote Collection LA
 

Quando uscì, nel 1972, l'Alfetta fece scalpore: erede della grande tradizione di berline Alfa Romeo, proponeva soluzioni tecniche all'avanguardia e rilanciava la Casa del Portello tra quelle di prestigio internazionale.

Per molti anni, la berlina italiana diventò uno status symbol: auto di Stato, dei manager, delle Forze dell'ordine, ma fu anche protagonista involontaria di molte immagini di cronaca, anche drammatiche, negli anni bui del terrorismo e della violenza. Ma l'Alfetta fu anche sinonimo di piacere della guida, di sportività coniugata al confort e all'abitabilità di una berlina medio-superiore: sarà a lungo rimpianta, da appassionati e proprietari, non trovando nelle evoluzioni successive (dall'Alfa 90 alla 75) modelli all'altezza della sua fama.

"Quattroruote Collection" vi propone il modellino della prima (e più riuscita) versione dell'Alfetta, quella del 1972. Realizzata in collaborazione con Fabbri Editore, la collana comprende repliche fedeli con scocca di metallo, parti apribili, interni dettagliati ed è montato su un'apposita base. Anche l'Alfetta è accompagnata da un volume, curato dalla redazione di "Quattroruote", che ne ripercorre la storia, rievocando anche gli eventi sociali, politici e di costume dell'anno cui si riferisce il modellino. Finemente rilegato, è completato dalla ripubblicazione della prova su strada dell'epoca e da altri articoli significativi del periodo. Non mancano, infine, le quotazioni di "Ruoteclassiche" degli esemplari attuali, disponibili sul mercato del collezionismo di auto storiche "vere".

I modellini già usciti...

Fiat Nuova 500 F (1965), 21 dicembre 2007
Alfa Romeo Giulia 1600 Super (1965), 10 gennaio
Lancia Fulvia Coupé Rallye 1.3 (1967), 26 gennaio
Lamborghini Miura (1968), 9 febbraio
Fiat 600 D (1960), 25 febbraio
Volkswagen Maggiolino (1961), 10 marzo
Alfa Romeo 2000 Spider Veloce (1971), 24 marzo
Innocenti Mini Cooper MK3 1.3 (1972), 7 aprile
Fiat 124 Sport Spider (1967), 21 aprile
Simca 1000 LS (1969), 5 maggio
Mercedes-Benz 230 SL (1965), 19 maggio
Autobianchi Bianchina Trasformabile (1958), 2 giugno
Citroën DS 19 (1963), 16 giugno
Lancia Delta HF Integrale 16V (1990), 30 giugno
Renault 4L (1962), 14 luglio
Porsche 911 S 2.4 (1972), 28 luglio
Volkswagen Golf 1.6 GTI (1978), 11 agosto
Citroën 2 CV 4 (1976), 25 agosto
Peugeot 205 GTI (1983), 8 settembre
Renault 5 Alpine Turbo (1982), 22 settembre
Fiat 128 (1969), 6 ottobre
Alfa Romeo Alfetta (1972), 20 ottobre

...e quelli di prossima uscita

Ford Escort 1300 GT (1969), 3 novembre
Autobianchi A112 Abarth (1979), 17 novembre
BMW 1600 ti (1968), 1° dicembre
Alfa Romeo Giulietta Spider (1961), 15 dicembre
Mercedes 190 E (1983), 29 dicembre
Fiat 127 1050 CL (1977), 12 gennaio 2009
Opel Kadett Coupé (1973), 26 gennaio 2009
BMW 318i (1981), 9 febbraio 2009
Nsu Prinz (1970), 23 febbraio 2009
Fiat 131 Abarth (1976), 9 marzo 2009

Gli arretrati possono essere richiesti telefonando al numero 0262009515

avatar
Migas1965
27 ottobre 2008 14.30
... bellissima L`Alfetta!!!
avatar
steverm
27 ottobre 2008 14.31
Io ho avuto l'ultimo modello, quello con i meno accattivanti fanali quadrati...gran macchina insieme all'Alfa 90 però !
Giulietta e 75 (che pure ho avuto) erano un'altra cosa ma solo perchè facevano parte di una gamma diversa: la 75 era l'evoluzione della Giulietta che a sua volta erano un'evoluzione della Giulia. L'incompresa 90 invece era l'evoluzione dell'Alfetta.
avatar
Claudio Rovani
28 ottobre 2008 15.10
Mio padre ne ebbe una,1.6 del '78 blue notte metallizata,semplicemente eccezionale!Dopo svariati anni con la GT Junior 1.3 seconda serie del '69,decise di predersi una berlina,che fosse cioè un pò più spaziosa e confortevole...infatti lo era, ma era anche un'Alfa Romeo DOC!Motore,tenuta e stabilità all'avanguardia!Appena potrò mi comprerò la "nipote", ovvero la 75 TS ASN!Il canrto del cigno...
ARTICOLI CORRELATI
Novità su Quattroruote