Salone di GinevraTutte le novità dalla Aston alla VW

 

Il prossimo 6 marzo, con la prima delle due giornate dedicate alla stampa, si apre ufficialmente l'82° Salone dell'auto di Ginevra. Sì, ufficialmente, perché di fatto conosciamo già quasi tutte le novità di quest'anno: chi ci segue quotidianamente sa che non è passato un giorno senza che fornissimo un aggiornamento su qualche anteprima ginevrina.

Nutrono la passione. Naturalmente, a ridosso dell'apertura vera e propria arriveranno altri modelli e non mancheranno le cosiddette sorprese dell'ultimo minuto, tenute abilmente nascoste da occhi indiscreti. Tuttavia, si può già tracciare un primo orientamento generale sulle tendenze automobilistiche dei prossimi mesi. Quello di Ginevra è tradizionalmente il Salone delle novità sportive: scenderanno in campo i migliori nomi del settore, prima fra tutti la Ferrari, con l'erede della 599 GTB Fiorano. Aston Martin, Audi, BMW, Porsche, Lamborghini, Mercedes-Benz e persino Honda avranno fior di sportive sulle pedane dei loro stand. E tra le supercar, infine, possiamo annoverare anche le particolari realizzazioni dei grandi Carrozzieri e stilisti italiani: Bertone, Giugiaro, Pininfarina e Touring Superleggera.

Auto vere. Il risveglio dal mondo dei sogni, tuttavia, non sarà brusco: l'industria dell'auto - evidentemente impegnata a far fronte alle richieste dei nuovi ricchi asiatici - pensa anche agli automobilisti europei, proponendo modelli e motorizzazioni più opportune e adeguate al momento di particolare difficoltà. Tra questi vale la pena ricordare Fiat 500L, Ford B-Max, Honda Civic con il 1.6 turbodiesel, Dacia Lodgy, Hyundai i30 Wagon, Chevrolet Cruze Station Wagon, Opel Mokka, nuova Cee'd e naturalmente Peugeot 208, insieme alle versioni a cinque porte della up! e derivate. Arriveranno tutte in concessionaria entro l'anno e rappresentano una risposta concreta alle esigenze di mobilità delle famiglie. Questo è anche l'anno dei cavalli di battaglia dell'Audi e della Mercedes-Benz, che proporrano modelli in diretta concorrenza, l'A3 e la Classe A e dell'ousider Volvo, che propone una hatchback piuttosto interessante, la V40.

Seguitelo sul nostro sito. Quattroruote seguirà il Salone di Ginevra con video, news e fotogallery live attraverso uno speciale che resterà on line per tutta la durata dell'evento, sia nelle giornate stampa del 6 e 7 sia in quelle aperte al pubblico, dal 8 al 18 marzo. Intanto, qui sotto l'elenco delle presentazioni che ci sono note e che aggiorneremo di giorno in giorno. C.D.G.

avatar
Tommaso G
17 febbraio 2012
Praticamente il gruppo FIAT è inesistente, bene andiamo avanti così che intanto la concorrenza avanza!
risposta >
avatar
Tommaso G
18 febbraio 2012
Inesistente si , e te lo dice uno che ha 3 fiat in casa!
la 500L è penosa e dietro è stata copiata al 100% dal concept mini paceman
la flavia sappiamo tutti che venderà molto poco, idem la thema
la panda 4x4 è l'unica "interessante"
la f152 ovviamente è molto importante ma da sola non può trainare un gruppo automobilistico che in questi giorni ha avuto un crollo sul mercato del -15,9%
risposta >
avatar
Tommaso G
18 febbraio 2012
SI DEVONO SVEGLIARE
Dov'è il restyling della mito? Dov'è l'erede della 159? dov'è la prossima 166? almeno potevano sforzarsi e portare una 4c da far vedere come avevano già fatto
Lasciano i marchi a morire come stanno facendo con 2 o 3 modelli in listino e si aspettano pure che vendano tanto
Ma a sto punto vendete tutto alla concorrenza perchè veramente io sono stufo di questa mediocrità
risposta >
avatar
Tommaso G
18 febbraio 2012
Ma come fai a pensare di vendere proponendo macchine simili?Che poi la 208 faccia cagare è tutto da vedere, loro presentano la 208 GTI, e noi cosa abbiamo per "contrastarla"? La punto evo abarth? già quella le prende da una 207 gti figuriamoci da questa
Loro pensano di proporre un modello, lasciarlo li per 5 anni e poi sperare che magicamente le vendite salgano, non lo dico io lo dice il mercato
risposta >
avatar
Tommaso G
18 febbraio 2012
Non è questione di esserne sicuri o cosa, basta andare a cercare le prove e ad informarsi, comunque si la batte di brutto, la punto evo abarth purtroppo è la peggiore nella categoria, le prende da tutte complice anche l'elettronica non disinseribile.
Che poi una 208 sia uno schifo è da vedere, magari esteticamente a te non piacerà ma, ma come non piace a te ad altri piacerà sicuramente
Novità su Quattroruote