• player icon Ford avrà la guida autonoma nel 2021
    News
    Ford avrà la guida autonoma nel 2021
  • player icon Hyundai i30: il design alla base nuova generazione
    News
    Hyundai i30: il design alla base nuova generazione
  • player icon Il sound dell'Aston Martin DB11
    News
    Il sound dell'Aston Martin DB11
  • player icon Una SEAT Ateca di sabbia
    News
    Una SEAT Ateca di sabbia
  • player icon Lamborghini Centenario: in pista a Nardò con la supercar da 770 CV
    News
    Lamborghini Centenario: in pista a Nardò con la supercar da 770 CV

Quattroruote DayI corti del contest “Un giorno in automobile" - VIDEO

 

Raccontare l’automobile con lo sguardo dei giovani creativi. Descrivere il viaggio, la relazione con la macchina, il micro-mondo di relazioni che si sviluppano all’interno di un abitacolo. È la sfida lanciata da Quattroruote attraverso “Un giorno in automobile”, il video contest che ha coinvolto quattro prestigiosi istituti di cinematografia milanesi e che ha visto al Quattroruote Day la sua fase conclusiva. A vincere è stato “Wind Hunters” (qui sopra), realizzato dagli studenti dello IED. In basso, gli altri tre "corti" in concorso.

Quattro scuole in gara. Durante l’evento per i 60 anni della nostra rivista, sono stati mostrati i quattro cortometraggi in concorso. Oltre al video vincitore, realizzato da Giacomo Caselli e Giovanni Bolondi, l’ALMED, l’Alta Scuola in Media, Comunicazione e Spettacolo dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, ha presentato “Da uno a 100”, scritto da Mirko Fasoli e diretto da Ruggero Eugeni. L’Istituto Universitario di Lingue Moderne, che ha un corso di laurea magistrale in televisione, ha presentato invece “Lasciati guidare, opera di Nicolò Piccione, Michele Stanca, Giuseppe Greco ed Emanuele Licitra. La Naba, la Nuova accademia di belle arti, ha infine portato “Un giorno in automobile”, realizzato da Alessandro Petracci e Vittoria Malignani.

A bordo di una BMW. Gli studenti a partire dal mese di novembre, si sono cimentati nell’ideazione dei loro corti. Pochi i dettagli del briefing: ai giovani film maker, infatti, è stata data la massima libertà d’immaginare trama, ambientazione e sceneggiatura. Unico elemento in comune era la presenza di una BMW i3, i8 o X5 ibrida. L’iniziativa, infatti, è stata realizzata in collaborazione con la BMW, che ai film maker della scuola vincitrice farà girare un video da distribuire sui propri canali social e web.

Voto elettronico. I corti sono stati sottoposti al giudizio della platea d’eccezione del Quattroruote Day che, attraverso un sistema di voto elettronico, ha decretato il vincitore. Non vi rimane che godervi i quattro filmati in concorso.

#quattroruote60