Sei in: Home > News > Eventi > Premiati gli Eroi della sicurezza

Polizia stradale e Giro d'ItaliaPremiati gli Eroi della sicurezza

 

Si è svolta oggi, nel villaggio allestito in piazzale Michelangelo, a Firenze, la cerimonia dedicata agli “Eroi della sicurezza”, personale della polizia di Stato e di Autostrade per l’Italia che si è distinto per essere intervenuto in soccorso degli automobilisti mettendo anche a repentaglio la propria vita. Alla presenza del capo della Polizia, il prefetto Franco Gabrielli, sono stati decorati i poliziotti che, a luglio 2016, sull’A11 Firenze-Mare, erano intervenuti per salvare una donna intenzionata a lanciarsi da un viadotto. Senza pregiudicare la sicurezza e il transito delle altre vetture, gli agenti erano riusciti ad avvicinarsi con cautela, afferrandola e portandola al sicuro. 

Eroi sulle strade del Giro d’Italia. Il premio, giunto alla sesta edizione, accompagna il Giro d’Italia 2017 con eventi in alcune delle principali tappe. Nell’anno in cui ricorre il 70° anniversario della fondazione della polizia stradale, legato per una favorevole coincidenza con il Giro numero 100, non poteva esserci scenario migliore di quello offerto dalle città toccate dalla corsa. I prossimi appuntamenti saranno a Forlì il 18 maggio, a Reggio Emilia il 19, a Castellania (AL) il 20 e a Monza domenica 28, ultimo giorno del Giro, con la kermesse finale che porterà la corsa rosa dall’autodromo fino a piazza del Duomo, a Milano.

Oltre 3.500 km con la Giulia Veloce. Assieme al Giro numero 100, prosegue l’avventura della nuova Alfa Romeo Giulia Veloce in divisa, la berlina con il propulsore 2.0 turbo a benzina da 280 CV e la trazione integrale permanente Q4 consegnato alla Polstrada da FCA a dicembre 2016. La Giulia Veloce è, in codice, la cosiddetta “auto 1”, assegnata al caposcorta del Giro, la dottoressa Mirella Pontiggia, comandante della stradale di Bergamo. Il prefetto Gabrielli ha colto l’occasione della cerimonia fiorentina per sedersi a bordo e percorrere la tappa di oggi, 161 km da Firenze a Bagno di Romagna, assieme a donne e uomini della scorta al Giro.

Con un occhio agli automobilisti di domani. Come ormai consuetudine, la Polstrada accompagna il Giro anche con il Pullman Azzurro, nella cui aula multimediale si parla di educazione stradale e mobilità sostenibile. È il progetto “Biciscuola” del Giro d’Italia, promosso da RCS La Gazzetta dello Sport, giunto alla 16^ edizione, che coinvolge ogni anno 100.000 alunni di 4.000 classi primarie in Italia. Anche a Firenze, gli studenti hanno partecipato numerosi a testimonianza dell’interesse che l’iniziativa incontra lungo le strade italiane.

Emanuele Mùrino