Sei in: Home > News > Eventi > Elettriche e hypercar: la strada di Daimler verso il futuro

Mercedes-Benz NightElettriche e hypercar: la strada di Daimler verso il futuro

 

Si è svolta a Francoforte, a poche ore dall'apertura del Salone, la Mercedes-Benz Media Night. Con il ceo Dieter Zetsche come conduttore, l'evento trasmesso in diretta streaming ha confermato i temi portanti su cui la Casa tedesca sta investendo: l'elettrificazione, la connettività e la guida autonoma, senza dimenticare il piacere di guida e le prestazioni. All'evento sono state mostrate in anteprima la Smart vision EQ fortwo  e la Mercedes-AMG Project One, mentre la EQ A Concept debutterà domani.

Entro il 2022 oltre 50 modelli elettrificati, tutta la gamma coinvolta. Come già annunciato nelle scorse ore, Zetsche ha confermato che entro il 2022 saranno oltre 50 i modelli elettrificati presenti nei listini, offrendo almeno una variante per ogni modello. Non è mancata inoltre una chiara critica alle politiche di blocco del traffico paventate dalle città tedesche, soluzione ritenuta del tutto inadeguata al contenimento delle emissioni rispetto a una strategia globale di rinnovamento graduale dei veicoli e alla realizzazione delle necessarie infrastrutture.

2017-Mercedes-Benz-Night-7

Smart, dopo la Concept autonoma solo elettriche dal 2020. La Smart vision EQ fortwo rappresenta un passo importante per il marchio Smart. Si tratta infatti del primo prototipo a fregiarsi della nuova sigla EQ. Inoltre, il progetto è parte integrante della strategia Case: si tratta di un veicolo elettrico e autonomo di livello 5, privo di comandi tradizionali, nato per il car sharing e gestito attraverso smartphone. La vettura rielabora il design della Smart con nuove ispirazioni: l'abitacolo a due posti è dotato di un unico display interno, le superfici frontali e laterali si trasformano in schermi per proiettare informazioni o per personalizzare l'aspetto del veicolo durante l'utilizzo, mentre la propulsione è soltanto elettrica. Quest'ultimo elemento acquista un valore importante, dal momento che Smart sarà il primo marchio a compiere un completo passaggio dai motori endotermici a quelli elettrici a partire dal 2020.

Hamilton presenta la hypercar Project One. Per presentare la Project One, la Mercedes-Benz ha fatto le cose in grande. Dopo aver fatto entrare sul palco sulle loro ruote e con i motori accessi la Formula 1 del 2015 e la W196 del 1954, a simboleggiare l'impegno storico nelle competizioni, è toccato a Lewis Hamilton far sentire per la prima volta il ruggito del V6 derivato direttamente dalla "sua" W08. La Project One rappresenta l'apice della ricerca e dello sviluppo ed è la prima hypercar di casa Mercedes, oltre alla vera "prima Formula 1 targata". Oltre 1.000 CV, più di 350 km/h e soprattutto un powertrain derivato direttamente dalla monoposto da competizione ne fanno una proposta unica. Il V6 1.600 è abbinato a quattro motori elettrici, di cui due sull'asse anteriore, ma anche sospensioni e aerodinamica attiva sono frutti dei successi tra i cordoli. Oltre a promettere prestazioni assolutamente esaltanti su strada, con meno di 6 secondi per toccare i 200 km/h da fermo e la possibilità di viaggiare per 25 km ad emissioni zero, la Project One con powertrain EQ Power+ mostra il futuro delle sportive marchiate AMG, dando una immagine estremamente sportiva anche alla tecnologia ibrida.

Mercedes me media