Sei in: Home > Sport > Formula 1 > Il Cavallino lancia l'operazione #RedRev2015

Scuderia FerrariIl Cavallino lancia l'operazione #RedRev2015

 

Manca ancora una settimana all'evento di presentazione della nuova Ferrari F1 - progetto 666 - e vedere che forme avrà la vettura che piloteranno Vettel e Raikkonen durante il campionato 2015. Ma da Maranello hanno studiato un modo per ingannare l'attesa, coinvolgendo i fan in un gioco online.

#RedRev2015. Sui canali social della Scuderia Ferrari è partita l'operazione Red Revelation, dove è possibile scoprire in anteprima dei piccoli dettagli della nuova monoposto semplicemente condividendo un post con i propri amici sulla bacheca di Facebook o Twitter. Inoltre, dalla home page del sito http://2015f1car.ferrari.com/ si può anche vedere un video che sintetizza, in quattro puntate, la storia della Scuderia, fino al giorno della presentazione della nuova vettura.

Raikkonen a Maranello. Dopo la visita di Sebastian Vettel, arrivato in fabbrica per il volere dello stesso Team Principal Maurizio Arrivabene, tocca ora a Kimi Raikkonen preparare tutto il necessario per arrivare preparati all'attività agonistica che, a tutti gli effetti, entrerà nel vivo con i primi test invernali a Jerez. Il pilota finlandese, che si appresta a diventare papà, si è fermato a chiacchierare con gli uomini della Gestione Sportiva, giusto il tempo per qualche foto e delle strette di mano.

Fondamentale migliorare. Tra i pareri autorevoli che si sono espressi sull'attuale situazione della Ferrari, c'è anche quello del numero uno del gruppo FCA, John Elkann: "Sappiamo tutti da dove partiamo. In Ferrari stanno lavorando per questo: la cosa importante è far vedere un miglioramento".

Anche Gutierrez a lavoro. Prima presa di contatto con la realtà italiana per Esteban Gutierrez. Il pilota messicano, dopo due stagioni da titolare in Sauber, è giunto ora a Maranello per ricoprire il ruolo di terzo pilota e riserva della Ferrari. "Sarà importante adattarmi in fretta e conoscere le persone con le quali lavorerò. Spero di portare il contributo della mia esperienza con il motore Ferrari nello sviluppo della power unit".

Davide Reinato