• player icon Con Andreucci al volante della Peugeot 208 T16
    Sport
    Con Andreucci al volante della Peugeot 208 T16
  • player icon Pirelli: le nuove regole per la stagione di F.1
    Sport
    Pirelli: le nuove regole per la stagione di F.1
  • player icon Formula 1 2016: ecco la Renault RS16
    Sport
    Formula 1 2016: ecco la Renault RS16
  • player icon Porsche GT Cup Brasile: incidente per Pedro Piquet
    Sport
    Porsche GT Cup Brasile: incidente per Pedro Piquet
  • player icon GP Monza F1 2015: come cambia la Ferrari SF15-T
    Sport
    GP Monza F1 2015: come cambia la Ferrari SF15-T

Regolamenti 2016Il nuovo format delle qualifiche spostato al GP di Spagna

 

Il nuovo format delle qualifiche, da poco approvato dalla F1 Commission, viene già accantonato per motivi tecnici. Come lo stesso Ecclestone ha spiegato, non c'è il tempo necessario per scrivere il nuovo software di gestione dei tempi – sviluppato dalla FOM - per adattarlo alle ultime idee presentate in commissione. Pertanto, almeno fino all’inizio della stagione europea, le qualifiche non subiranno modifiche.

Un passo indietro. Pat Symonds, direttore tecnico della Williams, era già stato parecchio critico nei confronti della Federazione e della FOM per questo nuovo sistema di qualifiche e oggi ha rincarato la dose, affermando: "Sicuramente questo è stato un passo più lungo della gamba, perché occorre fare un lavoro enorme, sia da parte nostra che per chi deve riscrivere il software che gestisce il cronometraggio".

Slitterà di un anno? Nel paddock si comincia anche a riflettere sull’argomento: dopo la riscrittura del software, sarebbe opportuno prevedere anche una fase di test e poi il definitivo rilascio, ma non è detto che ciò accada per il mese di maggio. Introdurre un nuovo format di qualifiche a campionato in corso, inoltre, non sarebbe neanche così bello per l’immagine di questo sport, ben noto per i continui cambi di regole in corsa. Alla luce delle difficoltà del momento, alcuni team avrebbero proposto di far slittare il nuovo format delle qualifiche al 2017, seppur FIA e FOM siano orientati a introdurre la novità quanto prima.

L'idea di Ecclestone. Nonostante qualche piccolo imbarazzo per aver annunciato una modifica regolamentare che non troverà subito riscontro in pista, Ecclestone si è detto comunque felice del nuovo format, seppur la sua idea era totalmente diversa e prevedeva l’utilizzo di una sorta di balance of performance: "Avrei voluto creare un po' di movimento sulla griglia per fare in modo che il più veloce in qualifica non scappi via anche in gara. Io avevo proposto una cosa semplice: lasciare così come sono le qualifiche e, se il pilota in pole è lo stesso che ha vinto l'ultima gara, al suo crono viene aggiunto qualche secondo, in modo da portarlo a centro gruppo e costringerlo a lottare per risalire la china. Sarebbe emozionante!". D.R.