• player icon Con Andreucci al volante della Peugeot 208 T16
    Sport
    Con Andreucci al volante della Peugeot 208 T16
  • player icon Pirelli: le nuove regole per la stagione di F.1
    Sport
    Pirelli: le nuove regole per la stagione di F.1
  • player icon Formula 1 2016: ecco la Renault RS16
    Sport
    Formula 1 2016: ecco la Renault RS16
  • player icon Porsche GT Cup Brasile: incidente per Pedro Piquet
    Sport
    Porsche GT Cup Brasile: incidente per Pedro Piquet
  • player icon GP Monza F1 2015: come cambia la Ferrari SF15-T
    Sport
    GP Monza F1 2015: come cambia la Ferrari SF15-T

Pirelli MotorsportEcco le mescole scelte dai team per Melbourne

 

Uno degli aspetti più articolati del Mondiale 2016 di Formula 1 è quello relativo alle nuove regole per la gestione degli pneumatici. Proviamo a fare un po' di chiarezza su ciò che ci aspetta tra meno di due settimane in Australia, dal momento che la Pirelli ha reso note le scelte effettuate dalle squadre.

Nuova mescola. Le nuove norme riguardano esclusivamente le slick: per intermedie e full wet tutto resta invariato. Nel 2016 avremo cinque mescole: Orange Hard, White Medium, Yellow Soft, Red SuperSoft e la nuovissima Purple UltraSoft. Quest'ultima è una low working range capace di raggiungere la massima efficienza anche a basse temperature ed è quindi indicata per le piste con curve medio-lente e asfalto a bassa aderenza, come Montecarlo, Canada, Singapore, Austria e Abu Dhabi.

Differenze tra mescole. Dopo otto giorni di test pre-stagione, il fornitore unico di pneumatici ha raccolto una grande quantità di dati, nonostante il circuito spagnolo non fosse la pista ideale per mettere alla prova le mescole più soffici. Secondo i dati forniti dalla Pirelli, tra le dure e le medie ci sarà un gap prestazionale di mezzo secondo al giro, mentre fra le medie e le soft ci si aggirerà intorno al secondo al giro. Per le più tenere, infine, bisognerà attendere circuiti più adatti per fare delle valutazioni, anche se è lecito aspettarsi un gap di circa mezzo secondo tra Soft e SuperSoft e di otto decimi tra SuperSoft e UltraSoft.

Le scelte. Ogni pilota avrà a disposizione 13 set di gomme per l'intero weekend. Sottraendo quelli resi obbligatori dalla Pirelli, i team possono scegliere quali mescole “richiedere” per il fine settimana di gara. D ando uno sguardo all'infografica di Pirelli, si può notare come alcune squadre abbiano optato per scelte più aggressive: Hamilton, per esempio, ha preferito avere due treni di medium, mentre Rosberg ne avrà uno in più. Grande scommessa in casa Williams, Renault e McLaren: i tre team avranno un solo set di gomme medie che, per il GP d'Australia, rappresentano la mescola più dura della gamma. D.R.