• player icon Pirelli: le nuove regole per la stagione di F.1
    Sport
    Pirelli: le nuove regole per la stagione di F.1
  • player icon Formula 1 2016: ecco la Renault RS16
    Sport
    Formula 1 2016: ecco la Renault RS16
  • player icon Porsche GT Cup Brasile: incidente per Pedro Piquet
    Sport
    Porsche GT Cup Brasile: incidente per Pedro Piquet
  • player icon GP Monza F1 2015: come cambia la Ferrari SF15-T
    Sport
    GP Monza F1 2015: come cambia la Ferrari SF15-T
  • player icon Volkswagen Polo WRC: primi test sulla vettura per il 2017
    Sport
    Volkswagen Polo WRC: primi test sulla vettura per il 2017

QualificheCaos regolamenti: in Bahrain ci sarà ancora lo shoot-out

 

Dietrofront… sul dietrofront. L'attuale governance della Formula 1, già ieri fortemente criticata dall'Associazione dei Piloti, ha dato ulteriore prova di quanto caos e confusione regni allo stato attuale: le qualifiche ad eliminazione saranno mantenute in Bahrain, a differenza di quanto si era concordato domenica scorsa durante una riunione straordinaria con i rappresentanti delle varie squadre.

Un'altra possibilità. I 26 elementi dello Strategy Group, composto dai rappresentanti delle squadre, la FIA, la FOM, i promotori delle gare, sponsor e altri partner tecnici, hanno votato oggi per prendere una decisione in merito al format delle qualifiche. Tornare alle vecchie regole era quello che tutti sembravano volessero fare domenica scorsa. Ma già lunedì si percepivano i primi malumori e, così, si è cercato un compromesso, lanciato dalla Federazione: l'idea era quella di modificare solamente la Q3, utilizzando solo in quella fase il vecchio sistema. Tuttavia, alle 17 si sono chiuse le votazioni che hanno sentenziato che in Bahrain non cambierà nulla.

Nuova riunione fra due settimane. Dopo il Gran Premio del Bahrain, lo Strategy Group tornerà a riunirsi per valutare se questa seconda possibilità allo shoot-out avrà funzionato o meno. "Vedremo come andrà e poi si deciderà. Nessuno sa quale sia la cosa giusta da fare. Dopo due gare valuteremo", ha affermato Bernie Ecclestone al termine di questa lunga giornata di contrattazioni. Fra i tifosi, però, sale ancora lo sconcerto: la Formula 1 non riesce a trovare la propria strada e tutti sembrano cambiare idea molto velocemente. A questa confusione regolamentare, gli appassionati guardano con preoccupazione anche al modello di business del Circus: basti pensare che nel Regno Unito, patria del motorsport, dal 2019 per guardare la Formula 1 servirà necessariamente un abbonamento alla pay-tv, mentre in chiaro sarà trasmesso solo il GP di Silverstone.  D.R.