Sei in: Home > Sport > Formula 1 > Bottas rinnova per il 2018

Mercedes F.1Bottas rinnova per il 2018

 

La Mercedes-AMG Petronas ha deciso di rinnovare il contratto con Valtteri Bottas per la prossima stagione: il finlandese continuerà a guidare una delle due Frecce d’Argento per tutto il 2018, a seguito delle ottime prestazioni consegnate alla scuderia tedesca durante il Mondiale in corso.

Parlano i numeri. Valtteri, che ha dichiarato di poter offrire ancora tanto del suo potenziale alla Mercedes, è arrivato a Stoccarda all’inizio del 2017 e nelle 13 gare disputate finora ha raccolto un bottino di 197 punti iridati, blindando il terzo posto in classifica Piloti. Il driver ventottenne, da quando si è messo a servizio di Toto Wolff, ha ottenuto le sue prime vittorie in Formula 1 - a Sochi nel Gran Premio di Russia e a Spielberg nel Gran Premio d’Austria - portando a casa anche due partenze al palo, in Bahrain e in Austria. In totale, durante questa stagione, ha collezionato 9 podi su 13 gare, eguagliando il numero di podi raggiunti in tutta la sua precedente esperienza da driver della massima serie.

La soddisfazione di Toto Wolff. Queste le parole del direttore esecutivo del reparto F.1 della Mercedes: “Abbiamo confezionato a Valtteri una bella sfida quest’anno: lo abbiamo invitato ad unirsi al nostro team praticamente in extremis, gli abbiamo affidato il compito di spingersi oltre ogni limite e di confrontarsi con un compagno di team che di fatto in questa disciplina è attualmente il migliore. Tenendo a mente tutto questo, i suoi risultati sono stati probabilmente ancora più impressionanti. Ci sono stati alti e bassi - più alti, che bassi - insieme a qualche grande risultato, come le due vittorie in Russia e Austria. Nel complesso, l'equilibrio delle sue prestazioni e la sua tendenza a migliorarsi ci hanno spinto a voler continuare con lui anche per il 2018. Tra l’altro, nel nostro team contano tanto anche il rispetto e la sportività, valori che sono condivisi tra i nostri due piloti. La chimica che si è instaurata tra Valtteri e Lewis funziona bene ed è proprio questo ciò che ci serve nella lotta contro i nostri avversari”.

Un’occasione di crescita. “Sono onorato e orgoglioso di poter continuare a lavorare con la Mercedes anche nel 2018 e di rimanere a far parte di questa grande famiglia. Insieme cresceremo di giorno in giorno e, continuando a portare avanti il nostro lavoro come abbiamo sempre fatto, possiamo raggiungere qualunque obiettivo. Da quando sono arrivato in squadra a gennaio, mi sono goduto ogni singolo giorno di lavoro con il team. L’accoglienza e il sostegno di tutta la scuderia e dei fan sono stati alleati preziosi. Come pilota, sono stato in grado di imparare e di crescere tantissimo, e in questa stagione abbiamo già ottenuto dei risultati fantastici, che non dimenticherò mai”, ha affermato il driver Mercedes. “Sono rimasto assolutamente impressionato dalla mentalità, dall'impegno e dallo spirito di squadra che si respira in Mercedes. Anche il mio compagno Lewis mi ha aiutato tanto e insieme spingeremo questa squadra verso altri importanti traguardi”.

Altro potenziale da svelare. Continua così Valtteri Bottas: “Quando sono stato assunto per la stagione 2017, in Mercedes non sapevano ancora come lavorassi, si sono solamente affidati alle mie competenze: questo contratto per il 2018 dimostra che sono riuscito a guadagnarmi quella fiducia e sono davvero felice di aver festeggiato la mia prima vittoria con una Freccia d’Argento. In ogni caso, c’è sempre spazio per migliorarsi e ancora non ho avuto l’occasione di mostrare il mio reale potenziale. Continuerò quindi a lavorare duramente dentro e fuori la pista, per perfezionare ulteriormente la mia guida, con la volontà di ottenere risultati ancora più grandi e di dimostrare che l’aver riposto questa fiducia nei miei confronti è stata la scelta giusta. Voglio ringraziare tutti i membri del consiglio di amministrazione, i ragazzi delle factory di Brackley e Brixworth, tutto il team di gara e i tifosi per il loro sostegno e la loro stima. Significano molto per me”.