• player icon Hyundai: alla 24 Ore del Ring la i30 2.0 Turbo
    News
    Hyundai: alla 24 Ore del Ring la i30 2.0 Turbo
  • player icon Abbiamo guidato la Giulia Quadrifoglio, spettacolare!
    Première
    Abbiamo guidato la Giulia Quadrifoglio, spettacolare!
  • player icon Volvo: presentate le nuove concept della Serie 40
    News
    Volvo: presentate le nuove concept della Serie 40
  • player icon Aston Martin: una Vanquish con gli scarti dei rivestimenti interni
    News
    Aston Martin: una Vanquish con gli scarti dei rivestimenti interni

Alfa Romeo MiToArriva il restyling: ecco le prime foto

 

Effetto Giulia, verrebbe da dire dopo aver sorpreso stamane questo esemplare camuffato di Alfa Romeo MiTo, che conferma inequivocabilmente come a Torino stiano lavorando al restyling, l'ultimo prima che la piccola Alfa esca definitivamente di produzione senza lasciare eredi. Le immagini, un'esclusiva di Quattroruote.it, lasciano intuire con buonissima approssimazione l'entità delle modifiche, concentrate per lo più sul frontale.

Faccia da Giulia. Su tutto spicca il nuovo scudetto di dimensioni maggiori, molto simile a quello visto sulla Giulia Quadrifoglio, con il profilo sul perimetro interno e le prese d'aria laterali ridisegnate. Il caratteristico trilobo Alfa è "riempito" da una griglia a nido d'ape dalle maglie larghe e dallo scudetto sono spariti i vecchi listelli orizzontali cromati. I fari, invece, sembrano invariati.

Family feeling. Il restyling, che a naso potrebbe debuttare nei primi mesi del prossimo anno in concomitanza con le varianti "normali" della Giulia, mira certamente a ricostituire il family feeling dei modelli attualmente a listino attorno agli stilemi introdotti dall'Alfa Romeo Giulia, l'auto della rinascita del marchio. E, a proposito di marchio, è praticamente sicuro che anche la MiTo restyling adotti il nuovo logo Alfa, presentato lo scorso giugno.

E la Giulietta? Non più tardi ieri era comparsa sulla solita pagina Facebook, Alfa Romeo Project 952, una foto di una Giulietta ripresa da dietro tappezzata da pellicola optical, che suggeriva la possibilità di un restyling (per i collaudi delle componenti tecniche, come gli ammortizzatori, non serve camuffare le vetture...). Alla luce di quanto scoperto oggi da Quattroruote, la possibilità che il musetto - una parte "molle", quindi non costosa - venga aggiornato non è così remota.

Carlo Di Giusto