• player icon Hyundai: alla 24 Ore del Ring la i30 2.0 Turbo
    News
    Hyundai: alla 24 Ore del Ring la i30 2.0 Turbo
  • player icon Abbiamo guidato la Giulia Quadrifoglio, spettacolare!
    Première
    Abbiamo guidato la Giulia Quadrifoglio, spettacolare!
  • player icon Volvo: presentate le nuove concept della Serie 40
    News
    Volvo: presentate le nuove concept della Serie 40
  • player icon Aston Martin: una Vanquish con gli scarti dei rivestimenti interni
    News
    Aston Martin: una Vanquish con gli scarti dei rivestimenti interni

Fiat Tipo SWAncora un avvistamento sulle strade di Torino

 

La carriera della Fiat Tipo è appena iniziata, ma dopo la berlina il mercato già attende le versioni cinque porte e Station Wagon. Ambedue sono state fotografate durante i collaudi, e quelli che vi proponiamo oggi sono nuovi scatti che riguardano proprio la familiare. I due modelli, secondo indiscrezioni, potrebbero già debuttare al prossimo Salone di Ginevra, ma si attendono conferme definitive nelle prossime settimane.

Torna la Station Wagon media. Il frontale, coperto da pellicole adesive, è identico a quello della berlina, ma è ovviamente al posteriore che si concentra tutta l'attenzione. L'imperativo è sicuramente quello di offrire spazio e praticità, e per questo l'andamento della fiancata e del tetto sembra piuttosto tradizionale.

Fari posteriori simili alla cinque porte. Plastiche e coperture sono posizionate in modo da non permettere di valutare esattamente i volumi, ma il taglio dei gruppi ottici e del portellone sono facilmente distinguibili: i fari sono in parte collegati al portellone stesso, e il loro design è totalmente diverso da quello della berlina: probabilmente sarà identico a quello che vedremo sulla "hatchback". A giudicare dalle linee visibili, la portiera posteriore dovrebbe avere un andamento diverso dalla berlina nella zona del cristallo fisso. Non sembra di notare, inoltre, differenze nella misura del passo.

Gamma propulsori senza sorprese. La Fiat Tipo Station Wagon avrà il compito di riportare il marchio italiano nel combattuto segmento C, lasciato scoperto dai tempi dell'uscita di scena della Stilo Multiwagon. Con ogni probabilità la vettura seguirà la formula che ha già decretato il successo della berlina, con dotazioni complete a fronte di prezzi di listino aggressivi. La gamma propulsori non dovrebbe variare e con ogni probabilità la motorizzazione diesel 1.6 Multijet II 120 CV sarà quella preferita sul mercato nazionale.

Lorenzo Corsani