DaihatsuSTOP ALLE VENDITE IN EUROPA

 

La Daihatsu ha annunciato che, alla data del 1 febbraio 2013, cesserà di vendere in Europa le sue vetture. La Casa giapponese, uno dei marchi dell'orbita Toyota, ha comunque assicurato la fornitura di ricambi e di supporto post vendita ai suoi clienti.

Yen forte. Le motivazioni ufficiali - secondo la nota diffusa dal Costruttore - risiedono nei costi legati all'adeguamento alle normative vigenti in Europa, come quelle che riguardano le emissioni, e al rafforzamento dello yen nei confronti dell'euro, che ha un impatto negativo sui listini.

Tre anni in calando. In tutta Europa, sono dieci gl'importatori Daihatsu, per un totale di circa mille concessionarie, con ben 400 di queste in esclusiva. Nel 2010, la Daihatsu ha venduto in Europa circa 19.300 vetture; nel 2009 erano state 36.300 e nel 2008 ben 57.700. Numeri sempre in discesa, dopo il picco del 2007, quando in Europa vennero vendute complessivamente circa 58.600 Daihatsu. C.D.G.

avatar
theing
17 gennaio 2011 19.35
I motori Daihatsu sono sempre stati dei veri gioiellini di brillantezza ed economia. Ci mancheranno le piccole giapponesi, anche se qualcosa di esse potremmo ritrovarla nelle auto Toyota.
avatar
honey
17 gennaio 2011 19.40
Se avessero equipaggiato la Terios con una unità a gasolio le vendite sarebbero state sicuramente molto più consistenti!!!!
avatar
clacal
17 gennaio 2011 20.18
...di certo la mancanza.
Senza una motorizzazione diesel e con i modelli della gamma sono auto di scarso appeal per i ns. mercati.
ARTICOLI CORRELATI
Novità su Quattroruote