Sei in: Home > News > Industria > In licenza a un gruppo cinese

De Tomaso DeauvilleIn licenza a un gruppo cinese

 

Continua la telenovela della De Tomaso. L'azienda torinese, da mesi alle prese con problemi finanziari, ha annunciato ufficialmente di aver ceduto la licenza per la produzione della crossover Deauville a un gruppo cinese, il cui nome, nella migliore tradizione della fumosa vicenda, rimane sconosciuto. Ciò dovrebbe portare nelle casse della società 12 milioni di euro.

Flusso di cassa (integrazione). "La cessione della licenza di produzione della piattaforma Deauville – ha dichiarato l'ad Gianluca Rossignolo – è la prova che De Tomaso ha sviluppato una tecnologia vincente e che le basi su cui si fonda l'intero progetto industriale sono concrete. Questo è il primo vero accordo che consente alla De Tomaso di avere flussi di cassa attivi ed è la premessa per dare un futuro alle lavoratrici e lavoratori che hanno creduto in questo progetto". Gli stessi lavoratori e lavoratrici a cui è stato però comunicato che la cassa integrazione, la cui fine era prevista a fine anno, durerà per tutto il 2012 (con eventuale rinnovo per il 2013).

Contenziosi in sospeso. L'azienda ha anche comunicato la prossima soluzione del contenzioso con la finanziaria regionale Sit per l'affitto dell'impianto ex Pininfarina (la De Tomaso è stata sfrattata in estate). In tutto ciò, latita ancora il nome del fantomatico socio finanziatore, il cui arrivo era stato trionfalmente annunciato in giugno e che ancora non s'è visto. G.L.P.