Mercato mondiale 2013La Toyota allunga in testa

Mercato mondiale 2013 La Toyota allunga in testa
 

Niente di nuovo sotto il sole, almeno per quello che riguarda la vetta della classifica: la Toyota resta, anche nel mese di novembre 2013, il marchio automobilistico più venduto al mondo, con un vantaggio molto ampio sui più diretti inseguitori, che sono Volkswagen e Ford nell'ordine.

Nono mese di incremento consecutivo. Ancora una volta, a novembre, le vendite di auto hanno superato i sette milioni di unità, segnando il nono incremento consecutivo anno su anno: sul contatore si legge un totale di 7,05 milioni di vetture, per una crescita del 5,6% sullo stesso mese del 2012. E a dicembre dovrebbe andare ancora meglio: le stime si aggirano intorno a quota 7,3 milioni.

2013, giù il muro degli 80 milioni. Il 2013, secondo i dati provvisori in fase di elaborazione da parte di focus2move, si è dunque chiuso con un nuovo primato storico di volumi. Nel corso dell'anno passato, stando alle proiezioni, il totale di auto nuove vendute avrebbe raggiunto gli 83,2 milioni, superando per la prima volta nella storia la soglia degli ottanta milioni.

Crescita continua per i prossimi anni. Quello che più colpisce nel quadro delineato dagli analisti sono però le prospettive sul lungo termine, che indicano un ininterrotto dinamismo per gli anni a venire. Le previsioni parlano di un 2014 in chiusura a 85,3 milioni di auto, e soprattutto di una crescita continua nel periodo successivo, fino allo storico traguardo di 100 milioni di unità che dovrebbe essere tagliato nel 2018.

L'Europa procede al rallentatore. Non tutte le regioni del mondo, naturalmente, contribuiranno in egual misura al trend: se la Cina e gli Stati Uniti - che da soli assorbono una grandissima parte dell'intera produzione automobilistica mondiale - resteranno la locomotiva di una ripresa ormai ampiamente avviata, lo stesso non può dirsi dell'Europa, almeno sul breve termine.

Difficoltà residue per i Paesi Ue più deboli. Il vecchio continente ha visto solo nella seconda metà del 2013 (chiuso al -1,7%) i primi segnali di ripresa, che peraltro hanno avuto una distrubuzione a macchia di leopardo. Nel 2014, secondo le stime più ottimistiche, non ci sarà più di un timido ritorno in terreno positivo, ma i mercati delle economie meno forti - compresa quella del nostro Paese - faranno più fatica della media continentale.

Toyota incontrastata in vetta. Venendo ai marchi, nel mese di novembre 2013 la Toyota ha venduto 685.953 auto, rafforzando ulteriormente la sua leadership e portando il totale delle vendite sugli undici mesi a 7,4 milioni di unità, con proiezioni a quota 8,3 milioni per l'anno nel suo complesso. Questo significa che il Gruppo taglierà il traguardo dei dieci milioni di esemplari prima di tutti i rivali, compresa General Motors.

VW e Ford sul podio. Molto distanziati, sul podio si sono confermati a novembre i marchi Volkswagen (498.817 unità), che ha subito un rallentamento della crescita in Cina, e Ford (464.063 unità), stabile nel complesso, ma solo grazie ai risultati nordamericani, che bilanciano le difficoltà della Casa in Europa.

Nissan al sorpasso su Hyundai. Alle spalle della Chevrolet, che resta quarta a novembre, c'è la sorpresa più importante, costituita dal sorpasso della Nissan sul marchio Hyundai. I coreani restano comunque davanti di un'incollatura nei dati sugli undici mesi, con circa 60.000 esemplari di vantaggio (4,078 milioni contro 4,015). Segue di poco la Honda, stabile al settimo posto.

Fiat temporaneamente fuori dalla top ten. A grande distanza, ci sono gli ultimi della top ten: la Kia e la Renault hanno preceduto a novembre la sorpresa BMW, che ha superato nei dati mensili i marchi Peugeot e Fiat, estromettendo quest'ultimo dalle prime dieci posizioni in classifica. Nei dati da inizio anno, la Casa di Torino resta comunque in chiusura del gruppo di testa, con un ampio margine sui marchi del Leone e dell'Elica.

Fabio Sciarra

avatar
Missionary Man
22 gennaio 2014 17.52
Non posso biasimare quelli a cui fanno schifo le Toyota e che non si spiegano il successo che ha nel mondo. D'altra parte anch'io non ho mai capito il successo di saghe cinematografiche odiose da nerd sfigatissimi...polpettoni fantasy tipo "Il signore degli anelli", "Harry Potter" o "Twilight" ma purtroppo me ne sono dovuto fare una ragione, fatevela anche voi, fordisti e vaggari.
risposta >
avatar
Franco Stoppani
22 gennaio 2014 18.11
sulle tue capacità cognitive non ci sono mai stati dubbi........cmq toyota venderà tanto ma fa certi carrozzoni che te li raccomando........guarda il nuovissimo Noah ( tieni un sacchetto a portata di mano)
risposta >
avatar
Missionary Man
22 gennaio 2014 18.36
E' riservata ai mercati asiatici. Che mostrano gradimento per l'oggetto.
Novità su Quattroruote