• player icon Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio: le confessioni di un collaudatore
    News
    Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio: le confessioni di un collaudatore
  • player icon Nico Rosberg firma con la Mercedes AMG F.1 fino al 2018
    News
    Nico Rosberg firma con la Mercedes AMG F.1 fino al 2018
  • player icon Con Andreucci al volante della Peugeot 208 T16
    News
    Con Andreucci al volante della Peugeot 208 T16
  • player icon Pokémon Go, giovane americano centra un'auto della polizia mentre gioca al volante
    News
    Pokémon Go, giovane americano centra un'auto della polizia mentre gioca al volante
  • player icon La Maserati Levante in pista a Balocco
    News
    La Maserati Levante in pista a Balocco

Apple CarIl responsabile del progetto Titan lascia Cupertino

 

Titan, il famigerato progetto dell'elettrica made in Apple, perde uno dei suoi uomini di punta. Si tratta di Steve Zadesky, ex ingegnere della Ford passato a Cupertino nel 1999 e diventato in breve tempo responsabile del Product Design della Mela morsicata: il manager, a quanto riporta il Wall Street Journal, starebbe per lasciare il colosso della Silicon Valley.

A capo di Titan. Zadesky, dal 2014 responsabile del team al lavoro sulla Apple Car, fa parte del nutrito gruppo di professionisti automotive che Tim Cook ha voluto portare in azienda. Tra questi ci sono ex dipendenti della Tesla, maghi del software provenienti da Nvidia (come Jonathan Cohen, uno degli sviluppatori del deep learning di Drive PX) ed esperti di powertrain elettrici (A123 Systems). I motivi che hanno spinto Zadesky alle dimissioni non sono noti, ma a quanto pare rientrano nella sfera personale. Al di là di Titan, per Apple si tratta comunque di una perdita importante: durante la sua carriera, il manager ha infatti contribuito allo sviluppo dell'iPhone e dell'iPad, mettendo a punto diversi brevetti.

Prime defezioni. Finora, la campagna acquisti di Cook e soci è stata interpretata come uno dei principali indizi sulla presunta "iCar", un'elettrica autonoma prevista per il 2019-2020. Apple non ha mai confermato l'esistenza del progetto, ma secondo Elon Musk non ci sono dubbi: "La loro auto è una cosa seria, un finto segreto - ha recentemente detto il Ceo della Tesla - È molto difficile nascondere qualcosa se assumi più di mille ingegneri per realizzarla". Con tutti questi arrivi, l'addio di Zadesky (per ora ancora in azienda) rappresenta una delle pochissime eccezioni: l'altra, un paio di mesi fa, ha riguardato Johann Jungwirth (direttore dell'ingegnerizzazione dei sistemi Mac e collaboratore dello Special Projects Group), passato alla guida del Dipartimento strategia digitale del Gruppo Volkswagen.

Zetsche nella Silicon Valley. Nonostante le due perdite, Titan va avanti. Da poco, Tim Cook ha registrato tre domini web dal nome inequivocabile (Apple.car, Apple.cars e Apple.auto) e l'industria automotive pare sempre più interessata a trovare accordi e sinergie, come ha recentemente confermato il viaggio di Dieter Zetsche nella Silicon Valley: reduce da numerosi incontri con le aziende locali (pare una settantina), il Ceo della Daimler ha parlato di Apple e Google, evidentemente parte del tour. "L'impressione è che queste aziende sappiano fare più di quanto inizialmente ipotizzato", ha detto il manager in un'intervista al settimanale tedesco Welt am Sonntag. Il resto dell'intervento è più sibillino e riguarda il nebuloso ambito delle start-up e dei potenziali accordi con le tech company: "Ci sono state discussioni concrete, ma non dirò nulla sui contenuti", ha concluso Zetsche, evidentemente interessato alle collaborazioni su progetti specifici, in particolare per l'auto connessa e autonoma. 

Davide Comunello