• player icon Hyundai: alla 24 Ore del Ring la i30 2.0 Turbo
    News
    Hyundai: alla 24 Ore del Ring la i30 2.0 Turbo
  • player icon Volvo: presentate le nuove concept della Serie 40
    News
    Volvo: presentate le nuove concept della Serie 40
  • player icon Aston Martin: una Vanquish con gli scarti dei rivestimenti interni
    News
    Aston Martin: una Vanquish con gli scarti dei rivestimenti interni
  • player icon Sergio Marchione a ruota libera alla presentazione della Giulia
    News
    Sergio Marchione a ruota libera alla presentazione della Giulia
  • player icon Ford EcoBoost: sullo skateboard a 60 mph
    News
    Ford EcoBoost: sullo skateboard a 60 mph

BoschDenner: "Solo il diesel ci farà raggiungere i target di CO2"

 

I motori diesel saranno "indispensabili" per raggiungere gli obiettivi europei sulle emissioni di CO2, pari a un tetto medio di 95 g/km entro il 2021. A sostenerlo è il Ceo di Bosch Volkmar Denner, impegnato nella presentazione degli ultimi risultati finanziari della multinazionale, contraddistinti da un fatturato record di 70 miliardi di euro.

La difesa del gasolio. Secondo il top manager, il gasolio "non è parte del problema" della qualità dell'aria o del particolato cittadino, bensì "della soluzione: solo con il diesel è possibile raggiungere gli ambiziosi obiettivi della Ue sulla CO2", spiega Denner, sottolineando che le moderne tecnologie dei filtri trasformano i motori in vere e proprie "aspirapolveri". Inoltre, Bosch è convinta di poter fare ulteriori progressi sulle emissioni di ossido di azoto: "Il nostro obiettivo è far sì che i diesel soddisfino gli standard attuali, non solo al banco di prova ma anche su strada". A proposito, il numero uno tedesco sostiene l'introduzione di cicli di prova più affidabili, accompagnati da misurazioni delle emissioni in condizioni di guida reali e certificati anche da "collaudatori indipendenti".

Digitale e connettività trainano il business. Come detto, per Bosch il 2015 si è chiuso con il raggiungimento degli obiettivi: il fatturato è salito del 10% rispetto al 2014, mentre l'utile operativo ante imposte si è attestato sui 5 miliardi di euro (4,5 al netto degli effetti straordinari). In particolare, a trainare il business della multinazionale è stata la "trasformazione digitale" dell'Internet delle cose, definita da Denner come "un'enorme opportunità": sensori, software e servizi, incluse le soluzioni per l'auto connessa e autonoma recentemente mostrate al CES di Las Vegas. Bosch rileva che nel 2015 il settore Mobility Solutions ha aumentato il fatturato del 12%, arrivando a quota 41,7 miliardi di euro: tra i prodotti best seller figurano i sistemi di iniezione per motori diesel e a benzina, i dispositivi di assistenza alla guida e l'infotainment. Le previsioni di Bosch per il 2016 indicano una crescita globale moderata, nell'ordine del 2,8%. D.C.