• player icon Nico Rosberg firma con la Mercedes AMG F.1 fino al 2018
    News
    Nico Rosberg firma con la Mercedes AMG F.1 fino al 2018
  • player icon Con Andreucci al volante della Peugeot 208 T16
    News
    Con Andreucci al volante della Peugeot 208 T16
  • player icon Pokémon Go, giovane americano centra un'auto della polizia mentre gioca al volante
    News
    Pokémon Go, giovane americano centra un'auto della polizia mentre gioca al volante
  • player icon La Maserati Levante in pista a Balocco
    News
    La Maserati Levante in pista a Balocco
  • player icon Land Rover: le nuove tecnologie per il fuoristrada
    News
    Land Rover: le nuove tecnologie per il fuoristrada

BentleyIl futuro è coupé, in qualsiasi forma

 

Alla vigilia dell'inaugurazione della concessionaria Bentley di Milano, l'unica per ora sul territorio italiano, e a poche settimane dall'apertura del Salone di Ginevra, cominicia a delinearsi il piano di sviluppo della gamma della Casa di Crewe. Secondo quanto riferito a Quattroruote durante la presentazione alla stampa internazionale della Suv Bentayga, nel cassetto ci sarebbero due progetti, entrambi focalizzati ad attirare una tipologia di clienti diversa e più giovane: un'inedita coupé a due posti da posizionare al di sotto della Continental GT, la cui nuova generazione è attesa per il 2018, e una sport utility coupé più compatta della Bentayga.

Ispirate alla Speed 6. Un progetto non esclude l'altro, dicono gli uomini Bentley, e in entrambi i casi il linguaggio stilistico sarebbe quello anticipato dalla concept Exp 10 Speed 6 che ha debuttato un anno fa a Ginevra. E proprio a Ginevra, oltre al facelift della Mulsanne quest'anno è attesa una "sorpresa", evidentemente legata ai piani di sviluppo della gamma: la vedremo a breve, tra poco più di una settimana.

Bentayga potenziata. Sappiamo anche a Crewe, nel frattempo, si lavora anche alla versione Speed della Bentayga, già sorpresa a girare al Nürburgring: ce l'ha confermato Kevin Rose, membro del board Bentley con delega per le vendite e il marketing. L'obiettivo è di ottenere un'accelerazione da 0 a 100 km/h al di sotto dei quattro secondi, nell'ordine dei 3,5 s. La famiglia della lussuosa sport utility è comunque già destinata ad allargarsi con l'arrivo della variante ibrida plug-in - tecnologia che potrebbe essere accoppiata a motori V6 o V8 ed estesa al resto della gamma per abbassare la media delle emissioni di CO2 - e della turbodiesel V8, espressamente realizzata per invadere il regno della Range Rover 4.4 SDV8 in Europa.

Carlo Di Giusto