• player icon Toyota prosegue i test sulla Yaris WRC per il ritorno nei Rally
    News
    Toyota prosegue i test sulla Yaris WRC per il ritorno nei Rally
  • player icon Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio: le confessioni di un collaudatore
    News
    Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio: le confessioni di un collaudatore
  • player icon Nico Rosberg firma con la Mercedes AMG F.1 fino al 2018
    News
    Nico Rosberg firma con la Mercedes AMG F.1 fino al 2018
  • player icon Con Andreucci al volante della Peugeot 208 T16
    News
    Con Andreucci al volante della Peugeot 208 T16
  • player icon Pokémon Go, giovane americano centra un'auto della polizia mentre gioca al volante
    News
    Pokémon Go, giovane americano centra un'auto della polizia mentre gioca al volante

RenaultIn Francia 2.000 assunzioni entro l’anno

 

La Renault ha annunciato in Francia un piano che prevede 1.000 nuove assunzioni a tempo indeterminato e altrettanti contratti di apprendistato entro la fine dell’anno. Complessivamente si tratta di 2.000 posti di lavoro, una consistente boccata d’ossigeno per l’occupazione nel Paese transalpino. Ancor di più se si considera che si sommano ai 2.000 addetti già assunti (sempre metà a tempo indeterminato e gli altri in apprendistato) nel corso del 2015.

Aumento della produzione. Il “Contratto per una nuova dinamica di crescita e sviluppo sociale” sottoscritto nel 2013 prevedeva l’impegno da parte della Casa di reclutare 760 addetti nel biennio 2015-2016. Un impegno che è stato ampiamento superato. Merito dell’aumento della  produzione (+24%) fatto registrare lo scorso anno, con un volume di oltre 660.000 veicoli. Dati, questi, che hanno spinto la Casa a investire ancor di più sulle risorse umane con l’obiettivo di aumentare la propria competitività e innovazione in alcuni settori strategici.

Elettriche e guida autonoma. L’obiettivo di questa campagna di relcutamento è di concentrarsi sulla realizzazione dei grandi progetti industriali e sulle sfide tecnologiche dei prossimi anni. La Renault, in particolare, punta ad accelerare lo sviluppo di auto a guida autonoma, elettriche e connesse. La metà delle assunzioni sarà destinata agli stabilimenti Renault, l’altra metà in altre aree del Gruppo, soprattutto nel campo dell’ingegneria e dei servizi. Le figure richieste sono giovani laureati o lavoratori con esperienza dei più svariati settori: produzione, tecnici, ingegneri, manager.

Roberto Barone