Sei in: Home > News > Industria > La piattaforma elettrica Meb a disposizione di Seat e Skoda

Gruppo VolkswagenLa piattaforma elettrica Meb a disposizione di Seat e Skoda

 

La piattaforma elettrica Meb, sviluppata dalla Volkswagen e già vista sulla I.D e sul microbus I.D. Buzz, sarà utilizzata da altri marchi del Gruppo tedesco: l'ipotesi - ma si tratta più di una conferma - è del responsabile dello sviluppo del brand Frank Welsch, intervenuto a margine dello scorso Ces di Las Vegas.

Diversificazione certa. Welsch ha sottolineato il "grande interesse" mostrato dalle altre Case per la Meb: "Più della metà dei modelli pianificati sull'architettura non sono Volkswagen", ha detto il manager, senza specificare se si tratti di vetture Skoda o Seat. Tuttavia, il report di Automotive News Europe ricorda che entrambi marchi hanno progetti elettrici ben definiti, in linea con la strategia che porterà Wolfsburg a presentare 30 vetture a batteria entro il 2025. Si sa che l'Audi non userà la Meb per la Suv basata sulla e-tron quattro concept, in arrivo nel 2018, ma non è escluso un impiego per modelli come la A3: lo stesso Welsch ha ricordato l'utilizzo della Mqb, condivisa con la Golf.

La road map. Per quanto riguarda il marchio Volkswagen nello specifico, si sa che la I.D. verrà costruita in serie a partire dal 2020. A Shanghai, inoltre, il brand presenterà un'altra elettrica destinata alla produzione: secondo quanto comunicato dal responsabile dello Stile Klaus Bischoff, la concept sarà una Suv. Infine, Welsch ha confermato che la Meb verrà utilizzata anche per la Golf, la Tiguan e la Passat.

Redazione online