Sei in: Home > News > Industria > Bosch, obiettivo chip: un miliardo per la nuova fabbrica di Dresda

Guida autonomaBosch, obiettivo chip: un miliardo per la nuova fabbrica di Dresda

 

A Dresda, capitale della Sassonia, la Bosch costruirà una nuova fabbrica di semiconduttori destinati ai chip per la guida autonoma e le vetture connesse: l’investimento, pari a un miliardo di euro, rappresenta l’impegno economico “più imponente” negli oltre 130 anni di storia del fornitore.

Obiettivo 2021. Stando alla road map aziendale, lo stabilimento sarà ultimato entro la fine del 2019, mentre la produzione di “wafer” da 300 mm inizierà due anni più tardi, nel 2021. Per quanto riguarda la forza lavoro, la Bosch prevede di assumere 700 dipendenti. Oltre a essere adottati nei sistemi per la guida assistita, i prodotti hi-tech troveranno spazio in altre tipologie di sensori (ad esempio per gli airbag o i manometri).

La Silicon Saxony. A Dresda è presente una fiorente industria microelettronica: non a caso, la città e i dintorni sono stati ribattezzati “Silicon Saxony”. Secondo uno studio di PricewaterhouseCoopers, citato dal fornitore tedesco, le nuove tecnologie automotive spingeranno con decisione il giro d’affari dei semiconduttori: le previsioni parlano di un incremento annuale del 5% fino al 2019. D.C.