Sei in: Home > News > Industria > Un'elettrica su base Meb e un sub-brand Cupra

SeatUn'elettrica su base Meb e un sub-brand Cupra

 

A margine del Salone di Francoforte i vertici della Seat hanno fornito ulteriori informazioni sul futuro del marchio e sulle strategie. Mentre va completandosi l'offensiva sul fronte delle Suv, con la presentazione dell'Arona e quella ormai imminente del terzo modello più grande, il marchio spagnolo si prepara a due nuovi passi importanti: l'elettrificazione e il possibile spin-off delle sportive Cupra.

L'elettrica su base Meb arriverà nel 2020. Per vedere una Seat a emissioni zero bisognerà aspettare il 2020. Per poter introdurre questa tecnologia al grande pubblico la Seat sfrutterà la piattaforma Meb del Gruppo Volkswagen, come già confermato nel giugno scorso, ma la novità è relativa alla scelta del modello: sono in corso di valutazione una Suv oppure una due volumi di classe media e la decisione sarà legata alla necessità di fare da subito dei volumi. Probabile, a questo punto, l'arrivo di una concept car entro breve tempo.

A Ginevra 2018 un annuncio legato al possibile sub-brand Cupra. Mentre la Leon Cupra R debutta al Salone, un'altro dei temi futuri è quello della possibile nascita di un vero e proprio sub-brand dedicato ai modelli sportivi. Al Salone di Ginevra 2018 è previsto un annuncio in merito, ma i contorni non sono ancora chiari: è possibile che Cupra possa trasformarsi in un marchio, aprendo quindi a una maggiore diffusione di varianti sportive tra i modelli Seat, così come accaduto per M e AMG in casa BMW e Mercedes-Benz. Attualmente, la Leon è l'unica Seat a fregiarsi di una versione Cupra, ma le Suv Ateca e Arona potrebbero presto seguirla, senza dimenticare la nuova Ibiza.