Sei in: Home > News > Mercato > Vendite, nel 2015 superato l’obiettivo di 500.000 unità

VolvoVendite, nel 2015 superato l’obiettivo di 500.000 unità

 

Il 2015 è stato un anno record per Volvo:  ha venduto 503.000 unità (+8%) in tutto il mondo superando l’obiettivo che si era prefissato nel 2014 e consolidandosi come il quarto brand Premium, dopo le tedesche. La crescita è stata possibile per il buon andamento commerciale registrato in Europa e negli Stati Uniti e, in particolare, grazie al successo della gamma di Suv spinta dalla nuova XC90. Secondo le parole del suo CEO, Volvo entra ora in una seconda fase della sua storia che dovrà portarla a commercializzare entro il medio termine piu di 800.000 unità.

Cresce in Europa. Il maggior mercato per la Volvo è stato l’Europa, dove è rimasto il 54% del totale globale venduto. Nel Vecchio Continente il costruttore svedese ha aumentato le sue vendite del 10,6% grazie soprattutto alla Svezia, il suo mercato locale, dove più di 71.000 unità hanno trovato un nuovo propietario (+16%). Una Volvo ogni quattro vendute in Europa è rimasta nel Paese scandinavo con quattro modelli nella top ten e le XC70/V70 salde al primo posto. Le immatricolazioni in Europa + EFTA sono salite da 256.000 unità nel 2014 (pari a una quota dell’1,97%) a 286.000 l’anno scorso facendo salire la quota al 2,01%. La Casa ha guadagnato quote di mercato in Svezia, Germania, Spagna e in Francia, mentre al contrario ne ha perse nel Regno Unito e in Italia. A causa della forte concorrenza locale, la Germania non è stato il suo secondo mercato dopo la Svezia, ma è rimasta in terza posizione dopo il Regno Unito, il piu grande per Volvo a livello di volume di vendita e per quota di mercato (1,65%).

Cina, Giappone e Corea. La Cina è una piazza molto importante per Volvo, ma a causa del rallentamento del mercato e alla forte crescita di Mercedes, il brand scandinavo non è riuscito a incrementare le sue vendite, rimaste attorno a 81.500 unità. Per volumi, comunque, il Paese asiatico è ancora il più grande e, secondo le aspettative, Volvo dovrebbe tornare a crescere nel 2016 grazie all’arrivo della nuova S90 e al consolidamento della XC90. Le versioni lunghe della S60 e S80, sviluppate exclusivamente per la Cina, hanno venduto rispettivamente 27.300 e 3.500 esemplari, con una variazione del +17% nel caso della berlina media e del -12% nel caso della S80. La Cina, comunque, non è stato l’unico mercato in Asia a crescere poco. L’immatricolato di Volvo in Giappone è aumentato solo dell’1,8% (13.500 auto), tenendo la sesta posizione nel ranking di vendita tra le vetture d’importazione e il primo posto come brand non tedesco. In Corea, invece, le sue immatricolazioni sono cresciute del 42%, con 4.200 unità, ossia l’1,74% di quota sul totale importato nel Paese.

Negli Usa, cresce la domanda di Suv. Una peso importante nella crescita globale l’hanno ricoperto gli Stati Uniti dove Volvo ha venduto piu di 70.000 unità, pari a un aumento del 24% (+ 90% nel mese di dicembre). È stato il miglior risultato dal 2008. Ciò è stato possibile grazie al successo della nuova XC90, che ha incrementato le vendite in 223%  (12.800 vetture), e alla XC60, la piu venduta negli Usa (+36%). Entrambi i modelli hanno rappresentato il 56% del totale confermando come il segmento delle Suv come trainante per la crescita della Casa svedese. Il resto della gamma, per contro, ha visto ridurre le sue vendite del 5,8%.

Le top seller. La XC60 si conferma come la Volvo piu venduta al mondo pesando per il 32% del totale globale. Le sue vendite si sono chiuse in positivo del 17% registrando un record storico negli Stati Uniti. La segue la compatta V40 con 106.000 unità, ma con una piccola flessione del 3,8% (la versione Cross Country non ha aiutato ad aumentare le vendite). La terza posizione è occupata dalla S60 con 64.000 esemplari, pari a calo del 5% (solo 764 unità nella configurazione Cross Country). La nuova XC90 è stata però la protagonista in assoluto. La nuova generazione ha già venduto oltre 40.000 unità, piu che raddoppiando il totale del 2014 realizzato dalla scorsa generazione (18.000 unità). Complessivamente, nel 2015 Volvo ha venduto il 31% in più di Suv e che hanno rappresentato il 40% del totale globale, mentre le vendite delle auto di altri segmenti (XC70 inclusa) sono scese del 3,4% passando da 311.000 nel 2014 a 300.000 l’anno scorso.

Redazione online