Sei in: Home > Citta' > Milano > Car2go compie un anno: "Milano è uno dei nostri più grandi successi"

Car sharingCar2go compie un anno: "Milano è uno dei nostri più grandi successi"

 

Dodici mesi sulle strade milanesi, una scommessa vinta con un'apertura "entrata nella storia della stessa Daimler". Car2go, il servizio a flusso libero con le Smart biancocelesti, compie un anno. Un caso per lo stesso gruppo automobilistico, e una boa celebrata oggi all'Acquario Civico.

Lo sbarco. Arrivato nel capoluogo l'estate scorsa (le fortwo sono apparse in agosto), Car2go è stato il primo operatore privato a misurarsi con il mercato italiano. Oggi, come ha spiegato il country manager Gianni Martino, il servizio milanese può contare su oltre 70 mila clienti e oltre 25 mila noleggi a settimana: un record, se si considera che nel mondo i clienti delle Smart condivise sono 850 mila in ben 27 città (13 in Europa, contando l'apertura di Francoforte, proprio in questi giorni). "Le code fuori dalla sede di piazza XXIV Maggio sono entrate nella storia del Gruppo - ha raccontato lo stesso Martino – All'inizio eravamo in quattro: oggi tra Milano, Roma e Firenze, siamo più di cento". In Germania, l'apertura italiana non è passata inosservato. "È uno dei migliori casi di successo mondiale di Car2go", assicura Daimler. E dopo il capoluogo lombardo, anche la capitale sembra sulla buona strada, con più 60 mila utenti già registrati in sei mesi.

L'evoluzione e le auto private. Per il Comune, Car2go è una conferma della bontà del bando che più di un anno fa ha aperto il mercato agli operatori privati. "I numeri parlano da soli - è il commento dell'assessore alla Mobilità Pierfrancesco Maran - Car2go ha dimostrato di essere un servizio utile e in grado di cambiare il nostro modo di intendere la mobilità". Difficile dire quanto l'auto condivisa pesi sulle scelte dei milanesi, ma l'assessore ritiene che in città ci sia effettivamente "un minor attaccamento all'auto privata: non so sia stato il car sharing o no, ma il segnale c'è", ha spiegato. Innegabile è anche lo zampino della crisi, ma Martino sembra dello stesso avviso: "Una nostra indagine interna evidenzia con chiarezza che i clienti dismettono una macchina, di solito quella che inquina di più, la più vecchia, quella che rimane fuori in strada". Solo il tempo – e i numeri – potranno dare più certezze, ma intanto l'obiettivo di Daimler appare chiaro: integrare il servizio con altri servizi in condivisione, siano il bike sharing o lo scooter sharing che il Comune intende introdurre a breve. La piattaforma, d'altronde, esiste: è moovel, un'app per la mobilità individuale che permette di comparare prezzi e tempi di percorrenza di vari mezzi e che già oggi integra lo stesso Car2go.

Il roaming mondiale. Tra gli annunci di oggi, va ricordata anche l'introduzione, a breve, del roaming mondiale: da maggio è attivo quello europeo, ma entro pochi mesi i clienti italiani potranno utilizzare con una sola tessera tutte le 11 mila Smart di Car2go, anche in Canada e negli Stati Uniti. Confermata anche l'apertura delle porte via app a partire dal 1° ottobre, mentre l'ultima nota riguarda un "vezzo": per celebrare il suo primo anno di vita, Car2go ha chiesto al maestro profumiere Sileno Cheloni di studiare un'essenza ad hoc da diffondere nelle fortwo. Il risultato, "un'impronta olfattiva", salirà a bordo delle citycar a partire dal prossimo mese. D.C.