• player icon Ford Drug Driving Suit: test in esclusiva
    Mondo auto
    Ford Drug Driving Suit: test in esclusiva
  • player icon In pista a Vairano con Aleix Espargaro
    Mondo auto
    In pista a Vairano con Aleix Espargaro
  • player icon Dieselgate Volkswagen: cosa ne dice la gente?
    Mondo auto
    Dieselgate Volkswagen: cosa ne dice la gente?
  • player icon Alex Zanardi ci racconta la sua prima 24 Ore (video)
    Mondo auto
    Alex Zanardi ci racconta la sua prima 24 Ore (video)
  • player icon Indovina chi viene in pista?
    Mondo auto
    Indovina chi viene in pista?

Piazza CastelloLa pedonalizzazione-imbuto diventa definitiva

 

Ha spostato tutto il traffico su Foro Buonaparte e largo Cairoli, diventata un "muro" di auto e bus per i turisti che arrivano dal Duomo attraverso via Dante. Ma da oggi, la maldestra pedonalizzazione di piazza Castello, avversata da esperti, residenti e finora tecnicamente temporanea, è diventata anche definitiva: tutto secondo copione.

I presunti benefici. La decisione dell'amministrazione Pisapia è stata comunicata oggi, citando una non meglio precisata riduzione degli inquinanti "dal 4 al 15%", peraltro misurata solo nelle immediate vicinanze: saranno forse quelli rilevati sul nuovo percorso, dove bus, tram e veicoli si ammassano ai semafori, creando un traffico da incubo che continua fino a Cadorna.

Traffico da incubo. Entrata in vigore nel maggio del 2014, l'isola compresa tra via Quintino Sella, via Minghetti e via Luca Beltrami costringe i veicoli a infilarsi in un vero e proprio imbuto (la carreggiata, ovviamente, è stata ridotta) per passare da una parte all'altra del centro. Eppure, per il Comune l'operazione è stata un successo, al punto da indire un "concorso internazionale" per riprogettare l'ambito e trovare nuove soluzioni per la mobilità. Visti i risultati finora raggiunti, il pessimismo è d'obbligo.  

Redazione online