• player icon Ford Drug Driving Suit: test in esclusiva
    Mondo auto
    Ford Drug Driving Suit: test in esclusiva
  • player icon In pista a Vairano con Aleix Espargaro
    Mondo auto
    In pista a Vairano con Aleix Espargaro
  • player icon Dieselgate Volkswagen: cosa ne dice la gente?
    Mondo auto
    Dieselgate Volkswagen: cosa ne dice la gente?
  • player icon Alex Zanardi ci racconta la sua prima 24 Ore (video)
    Mondo auto
    Alex Zanardi ci racconta la sua prima 24 Ore (video)
  • player icon Indovina chi viene in pista?
    Mondo auto
    Indovina chi viene in pista?

Sei in: Home > Citta' > Milano > Ci sono due autovelox

RivoltanaCi sono due autovelox

 

Chi dal capoluogo lombardo si dirige verso est, ma anche chi arriva a Milano percorrendo la SP 14 Rivoltana, abituato alla velocità della Brebemi, da mercoledì 17 febbraio faccia attenzione: a Rodano e Settala compariranno due nuovi autovelox, in entrambe le direzioni, dove il limite è di 110 km/h. L’installazione rientra in un  progetto varato nel 1998 dall’ex Provincia e ripreso dalla Città metropolitana.

Motivazioni. I due nuovi rilevatori di velocità saranno attivati rispettivamente sulla SP 14 Rivoltana Km 6+965 direzione Milano (all’altezza di Rodano) e al Km 8+039 in direzione Brescia (nel Comune di Settala). “Nel 2014, secondo l’Istat, nel territorio gli incidenti che hanno causato lesioni a persone sono stati 14.018, con 18.734 vittime tra le quali si contano 101 decessi; in coerenza con la normativa europea, occorre ridurre significativamente entro il 2020 il numero delle morti e delle lesioni”, denuncia Arianna Censi, consigliere delegato alla mobilità e viabilità della Città metropolitana di Milano.

Niente cassa. “Si sente dire spesso che l’installazione di autovelox serva a «fare cassa», ma la nostra priorità è la sicurezza. Investire sulle postazioni autovelox significa costruire un percorso educativo che, attraverso un processo sanzionatorio, porti i cittadini a rispettare le norme di circolazione e la legalità. Per questo ci stiamo impegnando in una campagna stampa d’informazione e di sensibilizzazione”, conclude Censi. In effetti, chi prende una multa per eccesso di velocità su una strada col limite fissato a 110 km/h se la merita...  V.B.