• player icon Ford Drug Driving Suit: test in esclusiva
    Mondo auto
    Ford Drug Driving Suit: test in esclusiva
  • player icon In pista a Vairano con Aleix Espargaro
    Mondo auto
    In pista a Vairano con Aleix Espargaro
  • player icon Dieselgate Volkswagen: cosa ne dice la gente?
    Mondo auto
    Dieselgate Volkswagen: cosa ne dice la gente?
  • player icon Alex Zanardi ci racconta la sua prima 24 Ore (video)
    Mondo auto
    Alex Zanardi ci racconta la sua prima 24 Ore (video)
  • player icon Indovina chi viene in pista?
    Mondo auto
    Indovina chi viene in pista?

Sei in: Home > Citta' > Milano > Nell’interesse della mobilità

Proposte dalla Commissione AC MiNell’interesse della mobilità

 

Tre mesi di lavoro e un fitto programma di attività: sono stati presentati oggi i progetti e le sollecitazioni lanciate dalla Commissione Mobilità dell'Automobile Club Milano, ricostituita dopo un lungo periodo di pausa. "L'Acm vuole rilanciare il suo ruolo come ente territoriale propositivo e a difesa degli interessi generali della mobilità", ha spiegato Ivan Capelli, presidente dell'Ac Milano. Partita a dicembre, "la Commissione ha delineato un programma di attività che mette al centro la difesa del diritto alla mobilità di tutti i cittadini, garantendo sicurezza e rispetto dell'ambiente”.

Proposte. Richiamare e valorizzare la rilevante funzione sociale ed economica dell’automobile significa anche individuare i punti critici del sistema della mobilità e dei trasporti milanesi, guardando oltre ai confini geografici del Comune. Le proposte della Commissione - presieduta da Cesare Stevan, professore emerito del Politecnico  - guardano appunto alla mobilità nel suo insieme. L’obiettivo è di migliorare la qualità della rete stradale esistente, rendere pianamente utilizzabili le nuove infrastrutture autostradali, come Brebemi e Pedemontana, connettendole con il resto delle tratte disponibili. Poi, i parcheggi, vero incubo degli automobilisti: al vaglio, centri di interscambio modale e nuove soluzioni per la sosta, trasferendo il più possibile lo stazionamento dalle strade ai parcheggi in struttura. Inoltre, c'è sul tavolo anche la proposta di realizzare a livello regionale una rete di aree di servizio per gli autotrasportatori.

Targhe alterne, no grazie. Iniziative anche sui temi caldi, per far continuare il trend positivo di riduzione degli incidenti stradali e per far sì che migliori la qualità dell'aria. Sulla sicurezza, la Commissione promuove interventi mirati alle casistiche indicate dall'analisi degli incidenti, preferite alle generiche azioni di sensibilizzazione. Per quanto riguarda l'ambiente, sono ritenute "inutili e dannose" le azioni volte alla limitazione della circolazione: la proposta è di valutare quali interventi strutturali possano favorire il risanamento ambientale, partendo dall'analisi delle diverse fonti di inquinamento. Intanto, domenica parte il campionato di Formula 1 e Capelli, ex pilota e voce storica delle gare in Italia, tradisce la passione: "Credo che la Ferrari si sia avvicinata molto alla Mercedes, anche se questa resta la favorita". 

Michele Chicco