Sei in: Home > News > Milano > Tutte le modifiche Atm ai percorsi

"Tram-bus... to" sulle lineeTutte le modifiche Atm ai percorsi

 

Alcuni clienti dell'Atm avranno ricevuto i dépliant informativi sulle grandi modifiche che investiranno le linee di superficie, in vigore dal 27 aprile. Per aiutare tutti gli altri ci penseranno i “tramvieri”, che saranno presenti in forze alle fermate da giovedì. L'obiettivo delle molteplici variazioni decise è quello di migliorare i collegamenti tra il centro e la periferia, riducendo il numero di trasferimenti da un mezzo all’altro per arrivare alla meta: l'effetto, però, sarà riscontrabile soltanto fra qualche mese. Dalla prossima settimana e per tutto il mese di maggio saranno modificate definitivamente alcune linee di superficie e saranno potenziate quelle di periferia nelle zone di Mecenate, Vigentino e Figino (tram 15, 24, 27, 19, 23 e bus 73, 99, 72 e 80).

Linea 15. I tram effettuano servizio tra Rozzano e Duomo M1/M3 e avranno un nuovo capolinea in via Dogana (prima era piazza Fontana). Il percorso rimane invariato fino a corso Italia/Missori M3 e prosegue poi in via Mazzini fino al nuovo capolinea. La linea non effettua più servizio tra via Albricci e piazza Fontana.
Linea 24.
Sono previste 26 corse in più al giorno. Il jumbo-tram parte da Vigentino e farà capolinea in piazza Fontana (prima era in via Dogana). Il percorso rimane invariato da Vigentino fino a corso di Porta Romana/Missori M3 e prosegue poi in via Albricci, via Larga fino a raggiungere piazza Fontana. Questa modifica è dovuta alla necessità di migliorare la mobilità in centro, soprattutto in piazza Fontana e in via Larga, dove transitano anche tram lunghi più di 30 metri, che negli incroci creano problemi al traffico (i vagoni del 24, invece, sono più corti, 29 metri.).
Linea 19. Si allunga il percorso di un tram che andrà ad assorbire interamente quello del 23 e parzialmente quello del 27, fino al nuovo capolinea di Lambrate FS M2 (prima era in via Ricasoli, zona Cairoli). L'itinerario rimane quello attuale, che parte da Roserio (ospedale Sacco) proseguendo per i quartieri della periferia nord di Milano, ma solo fino a piazza Virgilio; da lì poi la linea prosegue in via Meravigli, Cordusio M1, via Orefici, Duomo M1/M3, via Mazzini, via Albricci, via Larga, corso di Porta Vittoria, piazza Cinque Giornate, viale Premuda, piazza Tricolore, viale Piave, via Nino Bixio, piazza Ascoli, via Pascoli, piazza Leonardo da Vinci, via Bassini, Lambrate FS M2. La linea non effettua servizio tra via Ricasoli e piazza Virgilio. Grazie al prolungamento, i passeggeri potranno attraversare tutto il centro senza cambiare convoglio, come succede oggi, e “interscambiare” direttamente con M1, M2 e M3 (in futuro anche M4).Linea 27: effettuerà servizio tra viale Ungheria e il nuovo capolinea di piazza Fontana, senza più proseguire fino a piazza 6 Febbraio. Il tram non passerà più tra piazza 6 Febbraio e via Albricci/via Larga.

Autobus. Il 73 allunga il percorso: andrà da Linate fino a piazza Diaz, deviando in via Larga per evitare i cantieri dell’M4 di San Babila. In questo modo, gli spostamenti per l'aeroporto saranno più semplici e potenziati con la possibilità di interscambio diretto con la metro M1 e M3. Grazie al potenziamento del tram 24 e il collegamento Vigentino-Duomo/Fontana, la linea 99 sarà arretrata in Ripamonti/Vigentino (era in via Quaranta).
Il nuovo 80. Dopo tutte queste razionalizzazioni, dal 15 maggio si concretizzerà la prima azione prevista dal piano sul potenziamento dei mezzi pubblici in periferia, che è stato presentato al consiglio comunale e alla conferenza dei Municipi dall'assessore alla Mobilità, Marco Granelli a febbraio; è prevista l’inaugurazione della nuova linea 80 che andrà a sostituire la 72. Oltre a un numero maggiore di corse, questo consentirebbe una connessione diretta con De Angeli M1, senza la necessità di cambiare mezzo. D'inverno, nei giorni feriali, sono previste 189 corse (+8%). Nelle fasce diurne saranno mantenute le frequenze attuali su Figino (ogni 10 minuti nelle ore di punta, 15 nelle fasce meno critiche). Miglioreranno anche i passaggi sulle fasce serali, passando dagli attuali 20 minuti ai 16.
Altre info. I viaggiatori potranno contare sul personale Atm per ulteriori informazioni e verificare le modifiche in base ai pannelli che troveranno sulle pareti delle pensiline delle fermate delle linee interessate. Tutte le mappe del trasporto pubblico presenti nelle stazioni della metropolitana, secondo programma, saranno aggiornate entro giovedì 27. Specifiche, come tutti i nomi delle fermate cambiate e vari dettagli di questa operazione si leggono qui.

Alice Dutto