Sei in: Home > Eco > Mobilità alternativa > Nasce Express Drive, il noleggio a breve termine per i driver

GM e LyftNasce Express Drive, il noleggio a breve termine per i driver

 

Un noleggio a breve termine espressamente dedicato ai driver di Lyft: a Chicago (e presto anche a Washington, Baltimora e in altre città degli Stati Uniti) sta per nascere Express Drive, progetto di GM e Lyft che si propone come una soluzione unica per i privati che vogliono lavorare per il rivale di Uber.

Condizioni vantaggiose. Dopo l'investimento di 500 milioni di dollari, quella tra GM e Lyft è diventata una partnership strategica a tutti gli effetti: Express Drive è il primo frutto concreto e si inserisce nell'offerta di Maven, la nuova piattaforma del Costruttore dedicata alla mobilità personale. Nel concreto, il servizio mette a disposizione le vetture di Detroit ai privati che vogliono lavorare con il ride sharing, una possibilità che in Italia non sarebbe legale visto il bando di UberPop. Il pacchetto, comprensivo di assicurazione e manutenzioni, parte da 99 dollari alla settimana (89 euro), ma se i viaggi  settimanali superano quota 65 c'è la possibilità di azzerare i costi di noleggio. Al momento, il programma offre delle Chevrolet Equinox equipaggiate con il sistema On Star: secondo Lyft, un autista può guadagnare "fino a 35 dollari l'ora".

Un futuro autonomo. A Chicago, 60 mila persone hanno chiesto di diventare dei driver Lyft ma si sono visti respingere la domanda perché le auto non rispondevano ai criteri azienali: "Express Drive – sottolinea GM – punta a rispondere a questa domanda". Per Detroit, l'intesa con Lyft significa avere un cliente in più nella mobilità 2.0, ma a lungo termine l'obiettivo sarà quello delle flotte autonome, alle quali stanno già lavorando sia Uber che Google: a quel punto, i programmi come Express Drive non avranno nemmeno più motivo di esistere.

Redazione online